Roma, 29 mag. (Adnkronos) – “Ammonta a circa 800 milioni di euro il totale dei fondi destinati nel 2020 per interventi in favore delle persone con disabilità.

Oltre a quanto già previsto con la Legge di Bilancio, infatti, su input del presidente Conte sono state introdotte nuove misure negli ultimi decreti legge, in considerazione dell’impatto più gravoso che ha avuto la pandemia sulle persone con disabilità e i loro familiari”. Lo precisa l’Ufficio delle politiche in favore delle persone con disabilità della presidenza del Consiglio, che sembra così rispondere alla accusa mosse da Giorgia Meloni, che dopo l’intervento alla Camera nel corso dell’informativa del premier torna a ‘pungere’ sul tema disabili.

“In particolare – viene dunque snocciolato nella nota – con il ‘decreto Rilancio’ è stato incrementato il ‘Fondo per le non autosufficienze’ di 90 milioni di euro (per un totale di 661 milioni per l’anno 2020). Tra questi nuovi fondi è prevista una specifica destinazione di 20 milioni per la realizzazione di progetti di vita indipendente. È stato aumentato di 20 milioni di euro il fondo sul ‘Dopo di noi’ (per un totale di 78 milioni nel 2020), e istituito inoltre il ‘Fondo di sostegno per le strutture semiresidenziali per persone con disabilità’, prevedendo una dotazione di 40 milioni di euro”.

“Sono altresì previsti ulteriori 12 giorni di permesso retribuito per le persone con disabilità e i loro familiari per il periodo maggio-giugno. Inoltre, tra i beneficiari del reddito di emergenza sono state tenute in considerazione le famiglie che hanno al proprio interno persone con disabilità. Particolare attenzione è stata dedicata anche agli studenti con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento e altri bisogni educativi speciali, per i quali sono previste risorse ad hoc tra quelle destinate alla scuola”, conclude l’Ufficio delle politiche in favore delle persone con disabilità della presidenza del Consiglio.

 

Newsletter