Domenica primo ottobre torna il tram 8

0
317 Numero visite

Domenica primo ottobre tornerà in servizio il tram 8, Casaletto-piazza Venezia, oggetto di “un enorme lavoro di manutenzione, necessaria e indifferibile visto che non era mai stata fatta dal momento della sua attivazione, nel 1998”. Lo ha comunicato il Campidoglio

“La riapertura del tram 8 – ha commentato il Sindaco Roberto Gualtieri – è una buona notizia, molto attesa da tantissime romane e romani che negli anni ne hanno fatto un punto di riferimento per i loro spostamenti. Questa amministrazione ha dovuto affrontare tanti problemi legati alle manutenzioni disattese da tanti anni. Continueremo senza sosta in questo percorso così come in quello della modernizzazione dei mezzi e delle strutture, come dimostra la gara sulla nuova flotta dei tram approvata ieri”.

“L’enorme lavoro, fatto di operazioni strutturali e non effimere, e il sacrificio di questi mesi – ha aggiunto l’Assessore alla Mobilità Eugenio Patanè – consentiranno alle prossime amministrazioni di non dovere reintervenire per i prossimi lustri e di avere un’infrastruttura efficiente. I lavori hanno subito dei ritardi in quanto il cronoprogramma iniziale purtroppo è stato messo in crisi da alcuni eventi al di fuori del nostro controllo. Prima notevoli difficoltà nella fornitura di materie prime, a cominciare dall’acciaio. Poi, a cantiere ormai avviato, l’emergere di alcune complessità di natura progettuale e contrattuale del tutto imprevedibili in sede di pianificazione, che ci hanno costretto ad allungare la durata del cantiere”.

“Nel corso dell’intervento sulla linea tranviaria – ha spiegato Patanè – sono stati integralmente sostituiti circa nove chilometri di binari, comprese ovviamente massicciate e traverse, che hanno consentito un rinnovo pressoché totale dell’infrastruttura. È stato rinnovato l’asfalto lungo la linea, compresa la posa dei sampietrini dove richiesta, come in via Induno”.

Rimangono da completare – ha concluso l’Assessore – un breve tratto della circonvallazione Gianicolense, nella parte in cui sale verso via Flavio Biondo, e i binari di Ponte Garibaldi, per i quali si stanno definendo le soluzioni meno impattanti sul versante della viabilità. Le attività verranno pianificate e svolte nei prossimi mesi”.

Simone Colonna,
redazione giornalistica di Roma Servizi per la Mobilità

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹