La raccolta fondi per i disabili è una truffa, due denunce

Alla Spezia intervento dei carabinieri su segnalazione cittadini

0
21 Numero visite
PUBBLICITA

LA SPEZIA, 12 NOV – Fermavano i passanti chiedendo offerte per una raccolta fondi a favore di una associazione per non udenti e bisognosi di assistenza, ma era una truffa.

PUBBLICITA

L’associazione è risultata inesistente

Due donne sono state fermate dai carabinieri della Spezia, in pieno centro, mentre erano intente ad avvicinare le persone con dei volantini, facendo firmare loro moduli per avere del denaro. Si tratta di due giovani di 23 e 28 anni, già note alle forze dell’ordine, originarie dell’est Europa.

La raccolta fondi aveva insospettito diverse persone, che hanno segnalato il fatto all’Arma

Talvolta loro stesse si presentavano come non udenti. Fermate nella centrale Via dei Mille, sono state portate in caserma e sono state trovate in possesso di 100 euro, somma ritenuta il frutto della loro attività illecita. Soldi e moduli sono stati sequestrati e le due giovani sono state denunciate per truffa e accattonaggio in forma molesta in concorso tra loro. Per le due anche il foglio di via obbligatorio, non essendo residenti alla Spezia. (ANSA).

 

Notizia