Agrigento. Rumena si palesava appartenere ad una associazione di volontariato per non udenti: rimpatriata

0
11 Numero visite

Personale della Polizia di Stato di Sciacca, nell’ambito di programmati servizi di controllo del territorio, a seguito di segnalazione pervenuta sulla linea NUE 112,  si portava in quella Piazza Mariano Rossi per la presenza di una donna che si palesava appartenere ad una associazione di volontariato per non udenti.

La donna, trovata in possesso di alcune centinaia di euro, controllata dai poliziotti forniva loro dei dati anagrafici, poi risultati   diversi rispetto a quelli che si riscontravano in un documento d’identità trovato in possesso della stessa. La P.G. accertava che la cittadina, risultata di nazionalità rumena, non apparteneva ad alcuna associazione e pertanto le veniva contestato il reato per falsa  attestazione o dichiarazione a un Pubblico Ufficiale.

La Divisione Anticrimine della Questura di Agrigento ha quindi predisposto foglio di via con rimpatrio  obbligatorio che le è stato  notificato con l’inibizione  a non fare più ritorno nella cittadina marinara per i prossimi tre anni.

La Polizia di Stato della Sezione Volanti ha proceduto alla contestazione  a quattro cittadini italiani di infrazioni dell’ ex art. 4, comma 1 del D.L. del 25.03.2020 n.19 per violazioni alle vigenti disposizioni in materia di emergenza sanitaria COVID-19 dettate dai D.P.C.M.

 

Newsletter