Subiaco, si uccide vicino al monastero Aveva ricevuto una cartella Equitalia

0
1.016 Numero visite

L’uomo, scomparso dal 3 luglio scorso, si è sparato un colpo in bocca

Monastero di Santa Scolastica
Monastero di Santa Scolastica

SUBIACO – Aveva ricevuto una notifica da Equitalia il piccolo imprenditore della Ciociaria che si è suicidato davanti al monastero di Santa Scolastica a Subiaco, in provincia di Roma. Lo hanno trovato nella mattinata di lunedì nella boscaglia a poca distanza dal suo furgone bianco. Si è sparato un colpo in bocca con una pistola di quelle usate per uccidere gli animali. La morte risalirebbe a qualche giorno fa. Un’altra vittima della crisi in Ciociaria.

SCOMPARSO DA DIECI GIORNI – L’uomo, un piccolo imprenditore edile di Pofi, vicino a Frosinone, sposato e con figli, era scomparso il 3 luglio. Di lui si era occupato anche la trasmissione «Chi l’ha visto?» di Federica Sciarelli. Sulla sua scomparsa stavano indagando i carabinieri della Compagnia di Frosinone, guidati dal capitano Pietro Dimiccoli, che avevano attivato il sistema di ricerche. A trovarlo, vicino al monastero di Subiaco, sono stati i militari del capitano Alessandro Falzone, che guida la Compagnia di Subiaco. Hanno notato un furgone bianco nel parcheggio e sono andati a controllare. Poco più in là, nella boscaglia, c’era il corpo senza vita dell’imprenditore che aveva difficoltà economiche con la sua azienda.

CARTELLA EQUITALIA- Il suo telefono, da quanto si è appreso, per giorni era rimasto spento. I carabinieri hanno rinvenuto una cartella di Equitalia. Secondo quanto riferito nei giorni scorsi dagli investigatori, l’imprenditore attendeva l’arrivo di una notifica dalla società di riscossione dei tributi. Forse il timore di non riuscire a superare le difficoltà economiche l’aveva portato ad allontanarsi da tutti e a far perdere le sue tracce. Prima di decidere di farla finita. Davanti a un monastero.

http://roma.corriere.it/

Notizie via email