PUBBLICITA

In attuazione del Protocollo d’Intesa sulla promozione del Turismo accessibile in Aeroporto sottoscritto nel 2018 con il Comune di Bologna ed in coerenza con le iniziative di inclusione già poste in essere in questi anni per favorire la mobilità di tutte le persone, l’Aeroporto Marconi di Bologna ha attivato oggi un nuovo servizio per fornire assistenza ai passeggeri sordi.

PUBBLICITA

Il servizio, chiamato “TELLIS”, è realizzato in collaborazione con “Service & Work”, cooperativa sociale di Ravenna che collabora con l’Ente Nazionale Sordi (ENS) Onlus – APS Consiglio Regionale Emilia-Romagna, con il supporto di Confcooperative Romagna, e permette ai passeggeri sordi di dialogare con gli operatori dell’aeroporto tramite un interprete qualificato nella traduzione dalla LIS (Lingua dei Segni) all’italiano e viceversa, collegato da remoto, sia per l’accoglienza telefonica sia per l’accoglienza in loco delle persone sorde, anche senza appuntamento.

Disponibile nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e nei giorni di martedì e giovedì dalle 15.00 alle 18.00, il servizio TELLIS può essere attivato gratuitamente ed in autonomia dal passeggero: per le telefonate, collegandosi al sito web del Marconi (www.bologna-airport.it) nella sezione “Assistenze speciali”, oppure dal sito web di TELLIS o dall’omonima app, nella sezione TELLIS ACCESSO LIBERO; inoltre, può essere attivato anche in aeroporto, attraverso apposito tablet del dispositivo TecnoADIL in dotazione all’ufficio Informazioni, strumento utile anche alle persone sorde oraliste.

TELLIS è stato inaugurato oggi, alla presenza del direttore Sviluppo Persone e Organizzazione di Aeroporto di Bologna Marco Verga, della Consigliera con delega alla Disabilità del Comune di Bologna Cristina Ceretti, della Presidente ENS Bologna Simona Armaroli e del Delegato del Presidente della Consulta per il Superamento dell’Handicap Mauro Pepa.

 

Notizia