PUBBLICITA

di Settimio Perlini

PUBBLICITA

La perdita progressiva dell’udito è una delle patologie a cui va sempre più spesso incontro una popolazione che aumenta di anno anno le sue aspettative di vita e non è semplice adattare casa e altri ambienti alla mutate condizioni di salute. 

Nel nostro specifico caso abbiamo una persona anziana che nel tempo sta perdendo la capacità di udire alcune frequenza e a questo deve supplire con apparecchi acustici dalla curva di risposta regolabile e con cuffie wireless per l’ascolto della TV senza disturbare i vicini. 

Purtroppo quando per un motivo o per l’altro gli apparecchi acustici non sono indossati o quando al loro posto si utilizzano le cuffie TV non è possibile udire il tono del campanello di casa e se qualcuno suona alla porta di casa la richiesta viene inevasa. Ovviamente il soggetto non può essere fisicamente sempre davanti allo schermo del citofono per vedere accendersi la telecamera sull’ingresso e occorre un qualche sistema per trasformare il segnale sonoro in un segnale luminoso visibile in assenza di capacità uditive. 

Abbiamo cercato diverse soluzioni in campo domotico e sicuramente le possibilità ci sono utilizzando una serie di “ponti” tra sensori audio (quelli di alcune telecamere ad esempio) e attuatori ma alla fine abbiamo scoperto che la soluzione l’avevamo in casa da tanto tempo ed è assolutamente semplice e comoda da sfruttare per chi ha installato un router AVM Fritz!Box con Dect. 

La presa Dect Smart che ascolta i suoni

Tanti anni fa (era il 2014!) avevamo provato, tra in primi in Italia, la presa Dect 200 di AVM e, tra le altre opzioni avevamo notato la possibilità di attivarla con degli applausi in omaggio ad uno dei trucchi più simpatici della prima era della domotica. Questa opzione c’è anche nel modello più recente e potente Dect 210 che tra l’altro si puo installare pure all’esterno con un raffinato sistema di rilevamento del segnale “attivatore” che va oltre la sensibilità del battito delle mani. 

Grazie all’interfaccia disponibile via web, telefono o tablet è possibile configurare la presa dall’interfaccia del router Fritz!Box in modo che attivi l’alimentazione di una lampada collegata in base non soltanto all’intensità del rumore e alla sua durata (in millisecondi) ma anche della frequenza: in questo modo avrete un segnale luminoso (l’accensione della lampada per minimo un minuto con le opzioni dell’interfaccia).

Se non disponete di in misuratore di frequenze o di un fonometro potete andare per tentativi ma è abbastanza semplice regolare il tutto restringendo gli intervalli con i cursori che trovate nell’interfaccia. A dire il vero mancherebbero delle tacche nella scala (immaginaria) logaritmica delle frequenze ma chiederemo ad AVM se è possibile introdurle in una prossima versione dell’interfaccia.

Tra l’altro questo sistema assicura il massimo della privacy: la presa pur rimanendo sempre attiva non ha un elevato consumo e ovviamente non trasmette i dati audio ad un server remoto come potrebbe fare un sistema basato sulla voce. 

In più la presa e la lampada collegate possono essere spostate in qualsiasi punto della casa ove si può udire il campanello o potete moltiplicare gli abbinamenti presa-lampada in altre stanze della casa. Nel nostro caso l’abbiamo installata in salotto dove la fruizione del TV impedisce l’ascolto diretto del campanello, un Bticino 100 che produce il suo suono a 1.2 Khz.

Ma perchè non usare direttamente iPhone?

Come molti nostri lettori sanno iPhone ha la possibilità di gestire una modalità di riconoscimento suoni che individua i singoli rumori e nel tempo abbiamo provato anche questa caratteristica per risolvere il problema ma questa opzione si scontra da una parte con l’aumento dei consumi del telefono e dall’altra con la possibilità che il telefono stesso non sia nella stessa stanza, che sia scarico, che sia in una tasca in cui fa fatica ad udire e interpretare il suono del campanello.

In realtà iPhone o un qualsiasi Smartphone e pure un computer o un tablet possono essere usati a completamento del sistema di segnalazione che abbiamo descritto sopra: grazie al fatto che la prese AVM Fritz!Dect possono gestire anche l’invio di notifiche Push possiamo trasformare il rilevamento del suono in una notifica con una mail che arriva al telefono qualunque esso sia em se avete pure uno smartwatch collegato questo può essere inviato anche al piccolo schermo per una doppia o tripla segnalazione: la lampada che si accende, la vibrazione di telefono con la mail in arrivoo smartwatch e la comparsa di un messaggio sugli schermi di entrambi. 

Quanto costa la soluzione.

Quanto si spende? Se avete già un router Fritz!Box con Dect in casa dovete aggiungere solo la presa Dect 200 o la più potente 210 altrimenti dovete scegliento un router tra i tanti modelli a listino con prezzi che partono dai circa 100 € del modello 7510 con Wi-fi 6.

La presa da interno, sul mercato dal 2014 costa poco più di 50 € mentre quella da esterno ha un prezzo molto alto in Italia in questo momento. Se volete o potete acquistarla su Amazon in Germania il suo prezzo è sui 65 €. Questi perlomeno sono i prezzi di listino. Purtroppo la carenza di componenti e la scarsità dei pezzi disponibili online fa si che al momento i prezzi siano doppi e pure tripli su Amazon. E’ però possibile che alcuni di questi dispositivi si possano trovare al prezzo originale nei negozi della piccola grande distribuzione che ne sono forniti.

Si tratta di un costo relativamente elevato per un a presa smart ma i modelli di AVM sono fuori dal comune perchè oltre a tutta la capacità di programmazione attivazione hanno pure un sensore di temperatura che permette automazioni interessanti con prodotti AVM e di terze parti compatibili con lo standard Dect.

 

Notizia