App della Polizia per i sordi, ma non solo

0
68 Numero visite

 

Cuneo – La Polizia di Stato, in collaborazione con la presidenza dell’Ens (Ente nazionale sordi), sezione di Cuneo, ha tenuto un incontro con gli iscritti all’ente per spiegare la funzionalità e le potenzialità dell’App “YouPol”.

Durante l’incontro è stato spiegato l’aggiornamento del’App che la Polizia di Stato ha esteso alle persone sorde, le quali, in fase di registrazione, dovranno selezionare la casella “sordo ai sensi della L.381/1970 e s.m. i., L. 95/2006”.

L’applicazione, scaricabile gratuitamente dalle piattaforme di Apple Store e Playstore, è utilizzabile su tutti gli smartphone e tablet android e Ios e consente di interagire con la Polizia di Stato tramite messaggi o immagini.

Il sistema, particolarmente intuitivo è di facile utilizzo, consente la localizzazione esatta e immediata del dispositivo segnalante e permette di segnalare ogni tipo di problematica o criticità.

“Lo sviluppo dell’App – sottolinea il questore Emanuele Ricifari, è un ulteriore passo per consentire ai sordi di interagire con la Polizia di Stato in caso di bisogno o anche per segnalare delle criticità di cui sono testimoni. Ricordo che l’App YouPol, per gli stessi fini, è scaricabile e utilizzabile da chiunque ed è attiva su tutto il territorio nazionale”.

https://www.laguida.it/