SMAU a Firenze il 7 e 8 luglio, il programma

0
889 Numero visite
Pubblicità

FIRENZE – La quarta edizione di Smau Firenze, in programma il 7 e 8 luglio al Padiglione Cavaniglia di Fortezza da Basso, presenterà numerose iniziative per massimizzare le opportunità a beneficio di imprese ed enti locali con l’obiettivo di supportarle nella crescita e nella competitività.

Pubblicità

Al centro delle proposte l’imprenditore che, attraverso veloci momenti di confronto e opportunità di networking, potrà approfondire l’offerta di innovazione a sua disposizione.

385764-995x593
Samu a Firenze il 7 e 8 luglio (© Credits photo courtesy of Smau)

SMAU a Firenze
Fabbrica 4.0, Agrifood, Commercio e Turismo, Smart Communities, Fatturazione elettronica saranno alcune delle tematiche ampiamente trattate attraverso le differenti modalità di interazione proposte durante l’evento e approfondite attraverso incontri di confronto e approfondimento tra startup e spin-off del territorio, Player Digital come Cisco, Consorzio CBI, Hewlett Packard Enterprise, Microsoft, TIM e imprese. Si parlerà di ingredienti dell’innovazione, tra idee, competenze e attività di networking, di Smart Mobility attraverso la proposta di tecnologie e servizi per rispondere a quelle che sono le nuove esigenze di mobilità e di innovazione nei servizi pubblici e nelle aziende. E sempre le imprese saranno al centro dell’approfondimento con le proposte di gestione, organizzazione del lavoro, sicurezza e fonti energetiche. In tema di turismo si parlerà invece di tecnologie abilitanti per le infrastrutture, i servizi e l’offerta culturale. In ambito Fabbrica 4.0 al centro la proposta di tecnologie e nuovi modelli per R&D, produzione e commercializzazione. Mentre nell’ambito delle città intelligenti si approfondirà l’aspetto del riuso e lo sviluppo di nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Queste le proposte degli Smau Live Show, appuntamenti di 50 minuti, orientati alla stretta di mano e al networking in cui l’imprenditore potrà incontrare le proposte di Startup, il mondo della Ricerca attraverso i suoi spin-off, le eccellenze del territorio che hanno iniziato un percorso di rinnovamento e i Player del Digital.

Il programma
Sulla scia delle tappe di Bologna, Berlino e Torino del Roadshow 2016, Smau presenterà un calendario ricco di appuntamenti per fare incontrare i protagonisti del mondo dell’innovazione, i migliori Partner del mondo digital, PMI e amministrazioni locali. Diverse le modalità d’incontro, quindi, come gli Smau Live Show, disponibili anche in diretta streaming, gli Speed Pitching da 90 secondi, e, altra novità all’interno del format Smau il Corporate Meeting appuntamento in cui 15 imprese si raccontano per 3 minuti ad altre imprese con l’obiettivo di fare networking e organizzare appuntamenti di approfondimento B2B one-to-one. Alla fine di ciascun evento seguiranno momenti di networking per permettere ad altre imprese e pubbliche amministrazioni di incontrare personalmente gli innovatori e capire come migliorare aspetti importanti della propria attività attraverso l’adozione delle tecnologie digitali. Tanti anche i contenuti formativi gratuiti a beneficio degli imprenditori come ad esempio i workshop in Arena Toscana Technologica a cura di Smau in collaborazione con Regione Toscana che si focalizzeranno principali tematiche dell’innovazione per il business e i trend tecnologici in corso. Si parlerà ad esempio di internazionalizzazione, di Industria 4.0 e delle risorse messe in campo dalla Regione Toscana per supportare l’innovazione e il posizionamento delle proprie imprese sui mercati internazionali, si parlerà delle opportunità di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico nella Regione, si parlerà di bandi a sostegno della Ricerca in ambito Salute e Scienze della Vita, si parlerà del progetto in cui sono impegnate GE Oil & Gas, la Scuola Superiore S. Anna di Pisa e Regione Toscana che offre alle imprese del territorio di partecipare alla rivoluzione industriale 4.0 e molto altro.

Le startup spin-off
E proprio con l’obiettivo di offrire soluzioni pronte per il mercato e destinate a rinnovare le imprese mature, Smau Firenze ospiterà una selezione di startup e spin-off, tra cui 10 selezionate attraverso una call lanciata nelle scorse settimane da Regione Toscana e Smau, ciascuna con la propria specializzazione, con particolare riferimento ai temi legati alla Fabbrica 4.0, stampa digitale, prototipazione rapida e Scienze della Vita.

Le 10 startup sono: BlueUp presenterà i sensori bluetooth low energy adattabili ai vari ambiti come marketing di prossimità, turismo, smart cities e fabbrica 4.0; LiMiX Srl proporrà Talking Hand, un guanto capace di tradurre il linguaggio LIS in voce. Il guanto tiene traccia dei movimenti delle mani durante l’utilizzo del linguaggio dei segni, li traduce e li trasferisce ad un dispositivo dotato di altoparlanti, sia esso uno smartphone o una cassa bluetooth; Wallin Srl offre soluzioni rivolte al mercato del Digital Signage. Si rivolge ad attività commerciali permettendo di visualizzare sui monitor TV e display digitali contenuti provenienti dai social e dal web; T4ALL spin-off dell’Università di Siena incubata presso il Parco scientifico Toscana Life Sciences (TLS), centro di eccellenza nelle Scienze della Vita progetta e sviluppa soluzioni per la sanità e le scienze della vita, presente con HappyMed, una piattaforma integrata per il telemonitoraggio di parametri vitali per pazienti affetti da patologie croniche di diversa natura; Nunacode presenterà in ambito sanitario NUNA Nutritional Navigator, un innovativo software mobile nutrizionale per professionisti sanitari per l’educazione alimentare e la sorveglianza nutrizionale, IMADROM spin-off dell’Università di Firenze, che offre servizi di Imaging Biomolecolare in supporto alle aziende Pharma coinvolte nello sviluppo di nuovi farmaci e radio farmaci. I servizi di Imadrom si sviluppano nell’ambito della tecnologia innovativa rappresentata dall’Imaging Molecolare; Zaroo con il suo e-commerce per la vendita di prodotti alimentari specifici, garantisce 17 categorie anallergiche, un comitato scientifico che analizza i prodotti e la collaborazione con le Associazioni nazionali di riferimento; GeoExplorer Impresa Sociale spin-off dell’Università di Siena, nell’ambito di Scienze della Terra presenta ricerche nei campi dell’esplorazione geologica integrando metodi di superficie, in foro e attraverso airborne, un velivolo sperimentale che permette di misurare in volo simultaneamente diversi range spettrali dello spettro elettromagnetico. E ancora PetroLogic Synergy srl spin-off dell’Università di Siena con un progetto preliminare di un innovativo sistema di acquisizione di dati ambientali e geofisici in forma integrata sulle proprietà fisico-chimiche, mineralogiche e geotecniche di terreni e suoli per impieghi potenziali in una vasta gamma di settori di interesse economico e scientifico; Glitch Factory Srl. spin-off dell’Università di Siena ce presenta soluzioni dedicate all’Internet of Things e alla Fabbrica 4.0.

Un’articolata offerta dunque a disposizione dei visitatori che potranno identificare tra area espositiva, workshop e attività di networking i loro principali interessi. Per ottimizzare al meglio la propria visita e le proprie scelte di aggiornamento è attivo, gratuitamente e già nei giorni precedenti la manifestazione, un servizio di Personal Shopper per l’Innovazione, lo Smau Discovery, che supporterà i visitatori nell’identificazione dei percorsi, nella costruzione di un’agenda incontri personalizzata one-to-one, nella selezione di workshop di aggiornamento e dei Partner più efficaci per innovare il proprio business.

http://scitech.diariodelweb.it/

Notizia