Sanremo accessibile, per la prima volta sarà trasmesso anche in LIS

0
305 Numero visite

La RAI abbatte finalmente le barriere con Sanremo accessibile, lodevole iniziativa che permetterà al pubblico non udente a casa di assistere al Festival di Sanremo 2020 condotto da Amadeus. Il nuovo format sera visibile su Rai Play, che si conferma risorsa centrale della nuova tv pubblica. La trasmissione Sanremo accessibile sarà trasmessa in diretta dallo Studio 4 di via Teulada, dove in contemporanea saranno raccontate le serate con la lingua dei segni.

Oltre agli interventi degli ospiti verranno anche interpretato in Lis tutti i brani dei big in gara e quelli che porteranno gli ospiti. Il team di Sanremo accessibile vedrà protagonisti tre ragazzi sordi, dodici udenti, una coreografa, la direttrice artistica Laura Santarelli e la capo accessibilità Rai Maria Chiara Andriello.

Sanremo accessibile, una iniziativa che mette in stand by le polemiche

Martina Rebecca Romano, ragazza sorda fin da piccola a causa di un trauma ridotto parzialmente con un apparecchio acustico e già vista a Lo Zecchino d’Oro ha parlato a La Stampa della nuova esperienza con Sanremo Accessibile:

Devo ringraziare mia sorella Francesca, entrambe abbiamo frequentato la scuola bilingue di Cossato, che mi ha accompagnata in questo personalissimo viaggio. Quando esce una canzone che non conosco, lei mi aiuta nell’analisi del testo e nel rispetto dei tempi musicali. Insomma, me la porta a sentire con gli occhi e con il cuore. Avevo già fatto qualcosa, ma sempre mia sorella mi ha spinto a partecipare al provino della Rai”
Dopo tante settimane di polemiche finalmente possiamo mettere un po’ di sabbia sul fuoco e limitarci a fare un grande plauso alla Rai che ha scelto con Sanremo accessibile di dimostrare come il servizio pubblico sia di ogni singolo cittadino. Staremo a vedere se ci saranno altrettante valide iniziative volte a promuovere l’inclusività di ogni tipo di pubblico nei prossimi giorni.

https://www.giornalettismo.com/