Home Speciali Nadia, su TikTok si trucca usando i piedi: «La mia disabilità non...

Nadia, su TikTok si trucca usando i piedi: «La mia disabilità non condiziona la mia femminilità»

Nadia Lauricella è una ragazza di 26 anni che convive con una disabilità grave.

Nel tempo ha imparato ad accettare la sua malformazione più che a combatterla, focalizzandosi sui suoi punti di forza e incoraggiando le donne a fare altrettanto. Il messaggio che vuole lanciare, anche attraverso i social, è che non bisogna cedere al “limite fisico”, negandosi la possibilità di vivere a pieno la vita: avere una vita normale è possibile così come coltivare la propria femminilità.

Nadia ha una grande passione per il makeup e il fitness e di recente ha scoperto il mondo del motocross. Inoltre è molto attiva sui social, dove come qualunque ragazza racconta di sé e della sua vita, scattando selfie per Instagram e realizzando challenge per TikTok. I social sono una finestra sul mondo che le permette di far arrivare la sua storia a un pubblico molto ampio e non lo fa per manie di esibizionismo o per fare collezione di like: quello che vorrebbe è che le persone imparassero a non lasciarsi condizionare dalle apparenze e ad andare oltre i pregiudizi. Nadia infatti convive dalla nascita con una grave disabilità che però non le ha mai impedito di condurre uno stile di vita normale e di portare avanti tutte le attività tipiche di una ragazza della sua età.

Come vive la disabilità una giovane donna: la storia di Nadia Lauricella

Nadia Lauricella è nata senza braccia, con gli arti inferiori solo parzialmente sviluppati e con la colonna vertebrale curvata: una grave malformazione che non ha mai intaccato la sua voglia di vivere e di rapportarsi al mondo come qualunque altra donna. Fa sport, vede gli amici, sceglie con cura i suoi vestiti: perché la sua disabilità dovrebbe condizionare la sua femminilità? Nadia si trucca utilizzando gli arti inferiori: «Nonostante tutto non smettete mai di prendervi cura di voi», scrive come didascalia a un video di TikTok  in cui mostra come usa i pennelli con i piedi, definendoli le mani che la natura non le ha donato.

Nel tempo ha imparato ad amarsi e accettarsi, consapevole di non essere “inferiore” rispetto alle altre, solo perché disabile.

 

webdesigner
webdesignerhttps://www.sordionline.com/
Nato in provincia di Latina, classe 1959, fondatore del sito dal 2002 e sono molto orgoglioso di essere “sordomuto” e non sordo, l’ho realizzato in proprio fino ad oggi ed in forma del tutto volontaria
Annuncio pubblicitario
Smartphone Samsung

Articoli recenti

Covid: Stop palestre-piscine, verso anticipo chiusura locali

Ma no al divieto di circolazione. Possibile stop agli spostamenti tra le Regioni. Appello alle imprese del premier: 'Uniamo le forze' Stop all'attività di palestre,...

Mamma di due bambini, 40 anni, sorda ha perso il lavoro per la crisi e la mascherina impedisce la lettura labiale

Mentre siamo alla vigilia di nuove restrizioni, che si fanno sempre più strette man mano che passano i giorni e la diffusione del contagio...

“Ricordatevi che ci sono le persone sorde”

Mascherine obbligatorie quasi ovunque. Una misura per contrastare la diffusione del coronavirus ma che impedisce la comunicazione per i sordi. Alexandra Nötzli: “È un...

Coprifuoco anticipato alle 22 a Bruxelles in Belgio

Media, stretta su attività culturali e sportive BRUXELLES, OCT 24 - Nuova stretta a Bruxelles sulle misure di contenimento del coronavirus. Come già deciso in...

Recent Comments

Associazione Nazionale Sordi Onlus on Ens, l’unico ente per la tutela delle persone sorde
Luca Iacovino on Sordi contro Sordi