Ciao Bolondi! Vai pure a riposare nel tuo amato paese natio, San Polo d’Enza

0
710 Numero visite

Per noi artisti milanesi sei stata la stella più luminosa; una meteora lunga rimasta con noi per insegnarci non solo l’arte ma anche il senso di serenità e di tolleranza. Ci sei stato maestro e ci hai sempre incentivato ad amare l’arte e la fraterna amicizia. Hai regalato alla Milano, grigia e silenziosa, i tuoi eterni sorrisi, i colori e la serenità che mancava. Vai tranquillo a dipingere lo spazio lassù. Noi continueremo ad ammirarti nei tuoi capolavori materiali e spirituali.

La tua festa d’addio è finita con i tuoi amici e parenti in una chiesa gremita, ma sgombra degli affreschi a cui avevi prestato la tua opera altrove. Molti dei tuoi grandi amici e i tuoi emuli, anziani ormai, se ne sono andati e non hanno potuto festeggiarti. Ma altrettanti giovani amici, riconoscenti del tuo affetto e lezione morale erano presenti.

Hai lasciato un’impronta indelebile nel cuore di ciascuno di noi e dei tuoi cari figli Mirella e Franco; di tua nipote Valentina e della tua amata sposa Luisa.

Iddio nei suoi disegni imperscrutabili ha voluto chiamarti per darti il premio più importante e noi pregheremo sempre con riconoscenza per la tua anima di cui chiediamo la protezione.

Del Grosso Giuseppe

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹