Giornata Mondiale del Sordo, L’ospedale Maggiore presenta l’Otorinolaringoiatria

Diversi tipi di sordità o ipocusie oggi sono guaribili o migliorabili

0
24 Numero visite
PUBBLICITA

La Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Maggiore di Novara, diretta dal prof. Paolo Aluffi, svolge da molto tempo molteplici attività diagnostiche, terapeutiche e riabilitative nell’ambito delle patologie che sono causa di sordità o ipoacusia (ridotta capacità uditiva), sia nei bambini che negli adulti.

PUBBLICITA

In particolare il servizio di “Audiologia” effettua, oltre ai comuni esami strumentali (esame audiometrico, esame impedenzometrico) rivolti a tutte le fasce d’età, una valutazione audiologica di secondo livello nei casi di sospetta sordità infantile mediante specifiche indagini comportamentali e strumentali (potenziali evocati uditivi) volte a identificare, nei primi mesi di vita, condizioni di grave deficit uditivo che richiedano tempestive misure di riabilitazione (presa in carico da parte di logopediste dedicate, applicazione di protesi acustiche).

Nei casi di ipoacusia di vario grado causata da patologie otologiche congenite ed acquisite quali otiti croniche (infezioni dell’orecchio), colesteatomi (patologie infiammatorie con atteggiamento invasivo), otosclerosi (fissità di un ossicino, la staffa, su base famigliare), l’equipe della struttura di Otorinolaringoiatria svolge abitualmente interventi di oto-chirurgia, sia in anestesia locale che generale, con tecniche microscopiche finalizzate al miglioramento della funzione uditiva (timpanoplastiche, ossiculoplastiche, stapedioplastiche con applicazione di protesi miniaturizzate nell’orecchio medio).

di CS

Notizia