Don Alfonso e i suoi 50 anni di Sacerdozio

0
87 Numero visite

10 agosto 1969 – 10 agosto 2019: 50 anni di sacerdozio di don Alfonso Calvano, parroco di Ponte. Sabato mattina alle ore 9 don Alfonso celebrerà una santa messa di ringraziamento per i cinquant’anni di sacerdozio.

Don Alfonso ha conseguito la licenza in  Sacra Teologia il 20/10/1971 presso la Pontificia Facoltà Teologica  di Capodimonte – Napoli, poi la Laurea in Pedagogia nel 1976 presso l’Istituto Pareggiato Universitario di Cassino e poi ha ottenuto, sempre nel 1976 l’ Abilitazione all’insegnamento di Materie Letterarie negli Istituti d’Istruzione Secondaria di II grado. Dal 1 al 14 dicembre 1977  ha frequentato a Solopaca un Corso d’Aggiornamento indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione sulla “ Didattica Generale”. Nel 1981 ha frequentato invece il Corso d’Aggiornamento “ Inserimento dei portatori di Handicapp nella Scuola Media Superiore”, presso l’Istituto Professionale di Stato per il Commercio “ C.I. Giulio”- Torino. Nel 2001 ha conseguito il Diploma “ Master in Pastorale Sanitaria” presso l’Istituto Internazionale di Teologia Pastorale Sanitaria “ Camillianum”- Roma e Istituto di Bioetica Università Cattolica del S. Cuore –Roma. Tante le attività da sacerdote di don Alfonso: dal 1969 al 1972 Vice Rettore del Seminario Vescovile di Cerreto  Sannita; dal 1972 al 1976 Parroco della comunità di S. Lorenzo Martire in S. Lorenzello; dal 1976 al 1978 Vice Parroco nella comunità di S. Maria Assunta- S. Salvatore Telesino; Dal 1969 al 1978 insegnamento di Religione presso la Scuola Media del Collegio L.Sodo di Cerreto, Scuola Media  Statale di Cerreto e Scuola Media Statale di  S.Salvatore Telesino; Dal 1978 al 1979 insegnamento di Materie Letterarie presso L’istituto Professionale Statale Alberghiero –Torino; Dal 1979 al 1983 Insegnamento di Materie Letterarie presso l’Istituto Professionale  di Stato per Sordomuti “ A. Magarotto” –Torino Sezione  staccata del Magarotto di Roma. Dal 1983 al 1986 insegnamento sempre di Materie Letterarie presso l’I.T.I.S “ Levi” –Torino; dal 1986 al 1995 insegnamento di Materie Letterarie presso l’ITIS “G. Caso”- Piedimonte Matese -CE; dal 1995 al 1996 insegnamento di Materie Letterarie presso Istituto  Tecnico per il Turismo –Faicchio-BN. Diversi poi gli incarichi ricevuti: Dal 1986 al 1996  Parroco della Parrocchia S. Alfonso Maria dei Liguori – Torello di Melizzano – BN; dal 1996 ad oggi Parroco della Parrocchia S. Generosa V.M. in Ponte e dal 2016 anche parroco della parrocchia S. Anastasia in Ponte. Dal 1992 al 2017, nominato dal Vescovo, Direttore della Caritas Diocesana di Cerreto Sannita-Telese- S.Agata de Goti e Direttore dell’Ufficio Diocesano della Migrantes. Dal 1994 al 2013 ha ricoperto l’incarico di Direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sanitaria. Poi dal 2000 al 2017, nominato dalla Conferenza Episcopale Campana, è stato Direttore Regionale della Migrantes per la Campania; e dal 2017 nominato direttore dell’ Ufficio diocesano Migrantes. Poi ha partecipato a diversi convegni diocesani organizzando anche progetti diocesani per l’assistenza domiciliare a malati terminali. Il 23 novembre 2002 Apre a Ponte il Centro di Ascolto “Aiuto alla Vita” Terapia del Dolore- Cura Palliative. Nel 2003 ha realizzato due Corsi di Formazione per Infermieri e Volontari per Assistenza Domiciliare A Malati Terminali, accreditati E.C.M. dal Ministero della Salute.

Nel Maggio 2003 ha iniziato l’attività di Assistenza Domiciliare a Malati terminali del territorio della Diocesi, con personale specializzato e impiego  delle ragazze del Servizio Civile Volontario. Sia L’insegnamento e in modo particolare l’ operare con la Caritas Diocesana e gli altri Uffici , hanno permesso di acquisire una notevole esperienza nel sociale. Don Alfonso fa anche sue dei pensieri di don Novello Pederzini che diceva: “Il sacerdote, Vive ed opera nel mondo ma non appartiene al mondo. E’ figlio di uomini, ma ha l’autorità di renderli figli di Dio. E’ povero, ma ha il potere di comunicare ai fratelli ricchezze infinite. E’ debole, ma rende forti i deboli col pane della vita. E’ servitore, ma davanti a lui si inginocchiano gli Angeli. E’ mortale, ma ha il compito di trasmettere l’ immortalità…”.

Intanto don Alfonso oltre ad invitare il popolo Dio per sabato mattina per la celebrazione della Santa Messa di ringraziamento, invita tutti anche per sabato 7 settembre per una santa messa solenne presieduta da sua eccellenza monsignor Domenico Battaglia, Vescovo di Cerreto-Sant’Agata de Goti – Telese Terme e a seguire un momento conviviale.

https://www.ottopagine.it/

Newsletter