Un webinar UILDM sulla Vita Indipendente

0
12 Numero visite

Giovedì 12 novembre alle ore 17.30 UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare propone un webinar di approfondimento sulla Vita Indipendente e sui percorsi di autonomia.

CS UILDM 09112020 Un webinar UILDM sulla Vita Indipendente

Padova, 9 novembre 2020 – Tornano gli appuntamenti formativi sulla Vita Indipendente promossi dal Gruppo Giovani dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Giovedì 12 novembre alle ore 17.30 si svolgerà un webinar con Natascia Curto, del Centro Studi per i Diritti e la Vita Indipendente dell’Università di Torino.

Il webinar è inserito nel progetto “Si fa presto a dire Vita Indipendente”, un percorso promosso a partire da giugno 2020 dal Gruppo Giovani UILDM per formare sui temi legati alla Vita Indipendente che ha come obiettivo il raggiungimento di un’autonomia che non è solo abitativa o lavorativa, ma si inserisce nel più ampio campo dell’autodeterminazione della persona con disabilità, ossia la possibilità di decidere per sé e la propria vita.

L’incontro prevede un limite di 20 partecipanti. Per avere il link di partecipazione inviare una mail a: gruppogiovani@uildm.it e specificare nome, cognome e un contatto telefonico.

Natascia Curto

«La vita indipendente per me è quello che dice la Convenzione ONU: vivere nella società sulla base di uguaglianza con le altre persone indipendentemente dalle condizioni personali, sociali e di disabilità in cui ci si trova».
Educatrice e dottore di ricerca in Scienze Umane e Sociali, Natascia Curto è attualmente professore a contratto presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino. Si è occupata degli approcci educativi che promuovono l’accesso ai diritti, anche attraverso il ruolo delle associazioni. Collabora con il Centro Studi dalla sua fondazione.

 

UILDM nasce nel 1961 con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l’abbattimento di ogni tipo di barriera, e sostenere la ricerca scientifica e l’informazione sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari. Ha una presenza capillare sul territorio grazie alle 66 Sezioni locali, i 3.000 volontari e i 10.000 soci, che sono punto di riferimento per circa 30.000 persone. UILDM svolge un importante lavoro in ambito sociale e di assistenza medico-riabilitativa ad ampio raggio, gestendo anche centri ambulatoriali di riabilitazione, prevenzione e ricerca, in stretta collaborazione con le strutture universitarie e socio-sanitarie.

Ufficio stampa UILDM
Alessandra Piva e Chiara Santato
uildmcomunicazione@uildm.it

 

Newsletter