Orecchi bionici per il piccolo rimasto orfano

0
589 Numero visite

Illia ha 6 anni, vive a Kiev in una casa-famiglia intitolata a San Francesco assieme ai suoi 6 fratellini, non ha un papà perché è morto e non ha una mamma perché è una sbandata, è un bambino dai capelli che sanno di bosco e gli occhi luminosi come la luna piena, ed è sordomuto da quando è nato.

Franco Pepe

picccoloillia
Il piccolo Illia, sordomuto, in una foto scattata a Salcedo

Vittima, forse anche lui, dei veleni sprigionati dalla nube di Chernobyl, una bomba radioattiva che 30 anni fa folgorò popolazioni inconsapevoli con una potenza 500 volte più micidiale di quelle di Hiroshima e Nagasaki. Illia è sordo perché muto. Se potesse udire, potrebbe imparare a parlare, crescere come un bambino finalmente normale. Per questo, martedì, in una sala operatoria del San Bortolo, il dottor Riccardo D’Eredità, viceprimario del reparto di otorino, gli impianterà due orecchi bionici. Questa volta, però, sarà un intervento ancora più speciale.

http://www.ilgiornaledivicenza.it/

Newsletter