Pitbull sordo viene punto da mille api, ma non è finita qui

0
81 Numero visite
Due eventi cambieranno per sempre la vita di Stinger. © Instagram @LuvnPupz

Oltre al dolore per le mille punture di api, il piccolo Pitbull di nome Stinger deve subire un trauma ancora più grande. Quando arriva dal veterinario accade l’impensabile.

Da un giorno all’atro, per questo dolcissimo Pitbull sordo di nome Stinger, la vita cambia radicalmente.

Una mattina, mentre passeggia spensierato per il giardino di casa nello stato di Wyoming (Stati Uniti), si imbatte in un nido d’api. Curioso di sapere cosa fosse, si avvicina e inizia ad annusarlo.

Di colpo uno sciame intero d’api esce dal suo nascondiglio e lo attacca brutalmente. Nel giro di pochi minuti tutto il corpo del cane è coperto di punture. Questo è solo l’inizio delle sue disgrazie.

Una reazione inaspettata

Le condizioni dell’animale di appena 10 mesi, si fanno immediatamente critiche, così i suoi proprietari lo trasportano rapidamente alla clinica veterinaria più vicina.

I medici subito lo prendono in cura e informano i tutori di Stinger che il cane dovrà rimanere in osservazione per qualche giorno. Questi accettano e lo lasciano tra le mani sicure dei veterinari.

Tuttavia, proprio quando il peggio sembra passato e Stinger può finalmente tornare a casa, accade l’impensabile: i suoi proprietari non si presentano in clinica. Hanno deciso di abbandonare il Pitbull.

Una seconda chance per Stinger

Dopo averlo curato dalle punture d’api, il veterinari trasportano il cane al canile LuvnPupz.

Qui Carri Shipaila, intenerita dalla sua storia sfortunata, prende subito in cura il cane, lo nutre e, visitandolo, meglio scopre che soffre anche di diverse malattie della pelle tra cui la rogna e problemi alla vescica.

Nelle mani dei veterinari del rifugio, però, Stinger è al sicuro e qualche giorno dopo è già pronto ad integrare una nuova famiglia!

Dopo tutto quello che ha dovuto subire, meritava proprio una seconda chance.

 

Newsletter