Lucio, cieco e sordo, viveva al buio in una gabbia per polli. Ora, al sicuro, cerca una seconda possibilità di vita

0
92 Numero visite

Lo avevano messo in una gabbietta per polli per tenerlo “al sicuro” dai cani randagi. Lui, quasi cieco e sordo, solo e al buio, piangeva tutto il giorno. Da ieri si trova al sicuro al rifugio di Gonnosfanadiga Amici degli Animali e cerca una famiglia che gli faccia dimenticare la sofferenza subita

Il povero cagnetto ha vissuto per mesi e mesi al buio in una gabbietta per polli. Era stato messo lì dentro per salvarlo dai cani randagi. Ovviamente il poverino, solo, quasi cieco e sordo, passava le giornate a piangere chiedendo aiuto che, per fortuna, è arrivato. “E ora finalmente vedrai anche un filo di luce e conoscerai l’affetto, scrive su FB Caterina Uccheddu, responsabile della struttura. Sei piccino piccino, magari qualcuno si innamorerà di te”.

Al rifugio di Gonnosfanadiga vivono circa 220 cani, tutti curati e accuditi senza alcuna sovvenzione pubblica. L’inverno è une delle stagioni più difficili: maltempo e freddo mettono in ginocchio questa e le altre strutture private della Sardegna che operano sul e per il territorio, promuovendo sterilizzazioni, microchippature e lottando contro il randagismo. L’appello di oggi, oltre che per Lucio, va anche, come sempre per il supporto verso questi rifugi, anche con materiali utili come coperte, tappeti, cuscini.

Per info, Rifugio Amici degli Animali Gonnosfanadiga Sardegna,www.amicideglianimali.net 348 6995817.

Sardegna

Newsletter