Grosseto, padre tetraplegico abusa per anni delle figlie disabili e minorenni

Il 55enne è stato denunciato dalla moglie dopo la confessione della primogenita. Gli abusi sulla figlia minore sono iniziati quando lei aveva 10 anni

0
55 Numero visite
PUBBLICITA

Grosseto, 30 luglio 2022 – Un uomo tetraplegico di 55 anni avrebbe abusato per anni delle figlie, entrambe disabili. È terribile la storia che avrebbe scoperto la moglie su sollecitazione della figlia più grande. Sarebbe infatti stata lei a raccontare alla mamma cosa accadeva con la sorella più piccola.

PUBBLICITA

A portare alla luce un orrore di abusi senza fine è stata la figlia diciassettenne della coppia che abita in provincia di Grosseto: in pratica suo padre avrebbe abusato per anni non solo della sorella, ma anche di lei. La donna non ha perso tempo e ha immediatamente avvertito i carabinieri, dopo aver parlato anche con il marito, che in pratica ha confessato quegli orrori. I militari dunque hanno notificato all’uomo un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare firmata dal gip Marco Mezzaluna.

L’uomo, che è tetraplegico, non avrebbe negato: ha ammesso aver avuto rapporti con entrambe le figlie, alle quali faceva consumare a volte anche hashish, che lui fumava da tempo. Dai racconti sono emerse cose raccapriccianti: l’uomo aveva iniziato ad abusare della figlia più piccola quando aveva solo 10 anni, poi, una volta raggiunti 14 anni, l’aveva anche costretta ad avere rapporti completi. Era stata la sorella maggiore una volta ad accorgersi di quello che stava accadendo: aprì la porta della camera e vide quell’orrore raccontando tutto alla mamma.

Anche la figlia piccola è stata “interrogata” dalla madre. Ed era stata anche lei a confermare quelle vicende: “Se non lo avessi fatto, il babbo si sarebbe arrabbiato e non mi avrebbe più parlato” ha detto. Dopo l’intervento dei carabinieri, sollecitati anche dai servizi sociali, il sostituto procuratore Carmine Nuzzo ha chiesto al gip la custodia cautelare in carcere o ai domiciliari.

L’uomo, che in questi giorni ha anche tentato di uccidersi dopo aver capito di essere stato scoperto, adesso si trova in un istituto dopo essere stato allontanato dall’abitazione. Non potrà avvicinarsi alle figlie finché il giudice non deciderà il suo immediato futuro (prima del processo) durante l’interrogatorio che avverrà forse già nei prossimi giorni.

 

Notizia