PUBBLICITA

Ferrara, 29 marzo 2022 –  Ferrara è la realtà pilota della nascente carta europea della disabilità. Nessun biglietto a pagamento per persone con disabilità e i loro accompagnatori a musei e spazi espositivi, al teatro Comunale, allo stadio (previa prenotazione), alle piscine pubbliche Beethoven e Bacchelli.

PUBBLICITA

Sono alcune delle agevolazioni che il Comune ha previsto nell’ambito di una convenzione sottoscritta con la Presidenza del consiglio dei ministri – Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità- e che oggi ha ricevuto BENE della giunta, su proposta dell’assessore Cristina Coletti.

Ferrara, l’assessore Cristina Coletti con il sindaco Alan Fabbri

Si tratta di misure previste dalla nascente carta europea in formato tessera, che consentirà di sostituire tutti i certificati e i verbali che attestano la condizione di invalidità e di accedere a beni e servizi pubblici e privati gratuitamente o a tariffe agevolate.

“Ferrara è pronta a partire con questa innovazione, a valenza europea- sottolinea Coletti- Siamo, con Venezia, le realtà pilota nell’elaborazione e nella sottoscrizione della convenzione, che semplificherà la vita alle persone con disabilità”. E il sindaco Alan Fabbri assicura: “Non è un percorso chiuso: l’interlocuzione per sviluppare nuove convenzioni continua”.

Come funziona

Nel dettaglio la convenzione sottoscritta a Ferrara confermerà l’ingresso gratuito per il titolare della carta ed un accompagnatore ai musei e agli spazi espositivi di: Castello Estense, Museo Schifanoia e Civico Lapidario, Museo della Cattedrale, Palazzina Marfisa d’Este, Padiglione d’arte contemporanea. Gli stessi potranno accedere senza costi anche al Teatro Comunale e allo stadio comunale Mazza, previa prenotazione anticipata, e alle piscine comunali Beethoven e Bacchelli. È possibile richiedere la carta europea direttamente sul sito dell’Inps, che ha una sezione dedicata

 

Notizia