PUBBLICITA

All’interno dell’ex cinema chiuso da anni nasce un nuovo ristorante gestito da persone “speciali”.

E’ il bellissimo progetto portato avanti da Romagna 104, associazione di volontariato che svolge attività a favore di persone con disabilità legate all’inserimento di tipo lavorativo, tempo libero, attività di svago e a carattere culturale e sportivo, volte alla socializzazione e a rendere autonomi i soggetti interessati.

PUBBLICITA

Ed è proprio questo l’obiettivo di ‘Fahrenheit 21’, ristorante-spaghetteria inaugurato mercoledì sera all’interno dell’ex cinema Doria di Barbiano di Cotignola. Il locale – un circolo culturale a cui si accede con una tessera annuale al costo di tre euro – occupa 13 persone con disabilità di ogni età, affiancate da docenti e cuoche volontarie, studenti e persone disoccupate in attesa di trovare un lavoro. “Volevamo creare qualcosa per questi ragazzi anche pensando al loro futuro – spiega il presidente dell’associazione Ivan Samorì – Molti di loro hanno genitori anziani, cosa succederà quando non ci saranno più? Così abbiamo deciso di aprire una spaghetteria, visto che in zona manca, e con i fondi ricavati apriremo uno stabile per farne una comunità dedicata a loro. Avendo a che fare con questi ragazzi da tanti anni ho capito che in realtà loro sono normalissimi, spesso gli anormali siamo noi. Per cui vogliamo creare una comunità aperta per gestirli dandogli la normalità, e non facendo gestire la loro vita da altre persone come spesso succede nei centri per disabili”.

La spaghetteria di via Corriera 12, allestita a tema ‘piratesco’ con i ragazzi vestiti da bucanieri, è aperta il giovedì e la domenica dalle 19 alle 24, mentre il venerdì e il sabato fino alle 3 di notte, con l’obiettivo di intercettare la movida notturna (il locale è a pochi metri dalla discoteca Baccara). “Proponiamo 13 tipi di spaghetti – continua Samorì – dai più classici come quelli al pesto o alla carbonara fino a quelli americani con le polpette, con il sugo di stinco o con burro salato norvegese, spezie e sale dell’Himalaya. Ma serviremo anche antipasti e secondi come lo stinco, il tutto accompagnato da birre artigianali e piadina romagnola”.

 

Notizia