E’ una sfida pericolosa toccare” i novantenni?

0
221 Numero visite

Contromano con l’auto sull’autostrada A15 : tir e auto riescono a schivarlo, questo quanto pubblica il “ Corriere della Sera” del 1 febbraio 2020 “con grande solennità comunicativa “ che a Massa un novantenne è stato “colto” in Autostrada contromano e gli sono state date mille euro di multa e ritiro della patente .

E’ stato rintracciato dalla Polizia Stradale di Massa il conducente di un’auto che ha percorso contromano un tratto dell’A/15 e, dopo essersi accorto dello sbaglio, ha pure invertito la marcia per recarsi dove era diretto.

E’ una notizia davvero scioccante, dove hanno posto in mostra una foto, quasi a tiro al bersaglio, con un proclamato delirio di frasi  quasi offensive e denigratorie, protette dall’anonimato, nei confronti di questo sfortunato della vita .

Ma domando : quanti incidenti stradali quasi ogni giorno avvengono, dove sono persone giovani e quasi adolescenti che procurano la maggior parte degli incidenti e non solo, ma con morti e feriti e ci si scandalizza per un errore umano ?

Naturalmente, in tempi brevi sul web parte una controffensiva a difesa di questo innocente che si trova in situazione di maggior debolezza e fragilità, dove purtroppo una certa parte del nostro tempo considera la persona umana pienamente autonoma e svincolata da ogni rapporto con la Legge, mentre l’uomo tende a porsi al centro dell’universo.

Si è vero che quella persona ha sbagliato e si è immediatamente riproposta ed ha tentato di ritornare indietro !

 Il materialismo, il consumismo, l’edonismo e l’erotismo più sfrenato corrono e concorrono a formare un superficialismo assoluto, un substrato privo di un fondamento di civiltà morale che non ci stupisce più di tanto, ma, ripeto, amareggia il constatare una siffatta realtà sociale . E’ stato commesso un reato, una omissione di totale conoscenza ed abbandono del Codice della Strada ed a conducente, un 90 enne della Lunigiana, è stata comminata una multa da mille euro ed gli è stata ritirata la patente. Una omissione di soccorso, un reato che come nel caso esposto trattandosi di un diritto inalienabile, il diritto alla vita, invocato anche dall’opinione pubblica, va perseguito dalla magistratura .

Sono anch’io un novantenne che guido la mia Golf con meditata moderazione  !

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II°: “ Andiamo avanti con fiducia

Previte

 

Newsletter