PUBBLICITA

Prosegue l’impegno del gruppo consiliare ‘ConE’, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, l’inclusione nella società e la partecipazione alla vita collettiva dei cittadini con disabilità sensoriale.

PUBBLICITA

Dopo l’approvazione nella seduta del consiglio regionale del 23 dicembre 2021 dell’articolo 17 della legge 51 dedicato alla promozione del riconoscimento della lingua dei segni, in queste ore in qualità di Capogruppo consiliare, ho presentato una nuova pdl (primo firmatario l’assessore Delli Noci)  ed una mozione volte a incentivare gli strumenti a tutela delle categorie più svantaggiate.

Prossimo obiettivo, infatti, il formale riconoscimento nel Repertorio Regionale delle Figure Professionali dell’Operatore per l’autonomia e la comunicazione, quale operatore socio-educativo con funzione di mediatore e facilitatore della comunicazione, dell’apprendimento, dell’integrazione e della relazione del cittadino con disabilità sensoriale.

I requisiti principali per l’accesso saranno:
– il possesso di laurea in ambito psico-pedagogico o formazione specifica
– maturata esperienza nel settore educativo o di assistenza a disabili sensoriali
– specifiche competenze quali la conoscenza della LiS (Lingua dei Segni).

In contemporanea attraverso una mozione protocollata in queste ore, nella quale si richiama l’ art. 17 (legge 51/2021)  “promozione di corsi formativi, rivolti ai soggetti interessati, di avvicinamento alla LiS e alla LiSt nonché di conoscenze delle più moderne tecniche di comunicazione”, il gruppo ‘ConE’  impegna la giunta a predisporre in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale della Puglia, bandi per l’organizzazione di corsi di insegnamento della LiS e LiSt rivolti agli studenti delle scuole secondarie di I grado della Puglia.

Nuovi obiettivi da spuntare nel Capitolo ‘CONTRO OGNI BARRIERA’ 

 

Notizia