PUBBLICITA

Il reddito di cittadinanza viene incontro ai più fragili economicamente e quando questa fragilità economica va ad incrociarsi con la fragilità legata al mondo della disabilità ecco che l’attenzione deve essere massima

PUBBLICITA
La povertà in aumento in Italia viene sempre più ignorata, ma è davvero preoccupante e la disattenzione e il disprezzo che spesso accompagno il reddito di cittadinanza lo dimostrano. Ma è il giornale Vita a denunciare qualcosa di veramente gravissimo e che non può passare sotto silenzio. Addirittura le famiglie con dei disabili si sono viste tagliare pesantemente o annullare il contributo relativo. Vediamo che cosa sta succedendo perché è davvero grave. La Fish sta ricevendo comunicazioni da famiglie che hanno visto diminuire o proprio azzerare il proprio reddito di cittadinanza. Ma come è possibile che l’INPS abbia ridotto o cancellato il reddito grillino a sorpresa proprio per quelle famiglie che hanno dei disabili? Vincenzo Falabella che è il presidente di Fish ha dichiarato che è una situazione davvero inaspettata ed inaccettabile.

Un paradosso assai grave

La sentenza numero 152 della Corte Costituzionale nell’anno 2020 ha decretato un aumento delle pensioni di invalidità. L’INPS adesso ha attuato l’aumento delle pensioni ma facendo questo ha ricalcolato l’ISEE contabilizzando anche questo aumento e conseguentemente ha abbassato il reddito di cittadinanza o lo ha addirittura annullato. Ovviamente questo è davvero paradossale perché vanifica totalmente l’intervento della Corte Costituzionale. In patica la Corte chiedeva di alzare le pensioni di invalidità, ma questo ha prodotto una drastica diminuzione di ciò che la famiglia dell’invalido percepisce. Fish ha presentato un interpello all’INPS e a quanto pare l’INPS stessa ha rilevato l’errore.

Ma cosa succede adesso per tutte quelle famiglie con disabili che hanno visto ridursi o addirittura annullarsi il reddito di cittadinanza?

Speriamo che questa stortura venga risolta presto

 

Notizia