PUBBLICITA
“Approvando così questo regolamento della Consulta, il Pd e le forze di maggioranza fanno diventare la consulta cittadina H la consulta del terzo settore, e ancora una volta viene escluso il cittadino dal suo ruolo centrale di partecipazione attiva.
Vengono quindi estromessi i cittadini singoli, favorendo così il terzo settore delle associazioni, lasciando fuori tutti coloro che da questi non si sentono rappresentati. Ogni cittadino con disabilità ha diritto alla partecipazione, non si può parlare dei disabili senza i disabili.
Paolo Ferrara
Non contenti bocciano anche una mozione sui non udenti a firma Lega. Per loro ovviamente le disabilità hanno un colore politico. Il M5S starà sempre dalla parte dei singoli cittadini, per questo ha dato parere negativo sulla proposta del nuovo regolamento della Consulta e votato a favore della mozione a firma Lega sui non udenti”.
Così in una nota la consigliera del VII Municipio Stefania Balsamà (M5S) e il consigliere in Campidoglio e vicepresidente dell’Assemblea capitolina Paolo Ferrara (M5S).
Notizia