PUBBLICITA

Lo ha annunciato il Presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, in conferenza stampa: l’Italia sarà il primo Paese europeo ad adottare e rilasciare la disability card, una carta destinata ai soggetti con invalidità riconosciuta che ha come obiettivo quello di “semplificare la vita dei soggetti più fragili”. Con la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale l’adozione del nuovo servizio sarà attiva in tutto e per tutti, permettendo ai soggetti interessati di procedere con la richiesta.

PUBBLICITA

Ma cos’è e come funziona la carta disabilità?

Italia prima in Europa a rilasciare la disability card

La carta disabilità che verrà rilasciata dall’Inps ai soggetti fragili si inserisce nell’ambito di un progetto di portata europea, che ha come obiettivo quello di introdurre e semplificare nuove procedure di assistenza per gli invalidi. Il progetto EU Disability Card trae origine dalla Strategia dell’Unione Europea 2010-2020 in materia di disabilità ed è finalizzato all’introduzione di una tessera che permetta l’accesso alle persone con disabilità a una serie di servizi gratuiti o a costo ridotto in materia di trasporti, cultura e tempo libero sul territorio nazionale in regime di reciprocità con gli altri Paesi della UE.

L’obiettivo è garantire la piena inclusione delle persone con disabilità nella vita sociale e culturale delle comunità. Lo strumento, una card unica appunto, dovrebbe essere uguale in tutti i Paesi aderenti e rilasciata sulla base di criteri omogenei. Partecipano al progetto 8 paesi dell’Unione: Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Malta, Slovenia, Romania e, naturalmente, Italia.

La nuova disability card, in Italia, sarà introdotta – come anticipato sopra – con la pubblicazione dell’apposito decreto in Gazzetta, che detterà anche tempi tecnici e modalità di richiesta.

Disability card: come funziona e chi potrà fare richiesta per l’accesso ai per bonus invalidi

“Un passo in avanti soprattutto per la semplificazione della vita degli utenti disabili”, così Tridico ha presentato in conferenza stampa la nuova disability card Inps.

Potranno chiedere la card, con l’inserimento di tutti i documenti necessari, tutti i soggetti che hanno tra il 64% e il 100% di invalidità riconosciuta, tramite una procedura semplificata online, alla quale sarà possibile accedere direttamente dal sito Inps.

“L’Istituto, anche seguendo l’attuale posizione del Governo nel rilancio del Paese attraverso il PNRR (qui i finanziamenti in arrivo per l’Italia, i progetti di Draghi e le nuove assunzioni annunciate), sta improntando un’operazione di digitalizzazione molto forte.  Abbiamo bisogno di innovare tecnologicamente tutto ciò che è possibile innovare”, ha poi annunciato il Presidente.

Stando a quanto emerso, le prime domande per ottenere la card potranno essere inviate già a partire da febbraio 2022, con il riconoscimento della card entro e non oltre i due mesi dalla richiesta.

 

PUBBLICITA
Notizia