PUBBLICITA

Ricordate l’appello dei cittadini di Ginestreto preoccupati di dover chiudere il Circolo sociale per evitare debiti a fronte di costi e bollette insostenibili? La presidente del quartiere Q3, Colline e Castelli, Francesca Tommasoli, annuncia un lieto fine.

PUBBLICITA

s.v.r.

“Non solo l’amministrazione comunale ci ha accordato la possibilità di trasferire nello storico edificio al centro della frazione la sede del quartiere, ma abbiamo trovato anche chi aiuterà noi e gli abitanti ad animare e ristrutturare il Circolo. Infatti avere un luogo, ma non avere le persone è peggio”.

Di chi si tratta? “Ad essere nostra alleata sarà l’associazione Asd sordi – continua Tommasoli – Attualmente gli associati occupano delle stanze nello stesso stabile, sede storica del circolo. Insieme con l’associazione abbiamo pensato di farci carico della gestione degli spazi comuni: il grande salone dove per tanti anni si è giocato alla tombola con le carte o si sono disputati i campionati di biliardo potrebbe diventare un patrimonio da tenere in vita col quartiere insieme alla comunità di Ginestreto”.

Prima di poter rientrare nello stabile, temporaneamente chiuso con la riconsegna della licenza del bar da parte di Dante e Lauro, residenti di Ginestreto, al quartiere, sembra giusto dare una sistemazione ai locali. “I lavori non sono tanti. Il riscaldamento c’è, gli impianti funzionano. L’assessore Belloni, venerdì 3 settembre è venuto a fare un sopralluogo per capire quali interventi manutentivi fare. Presto si risolverà al meglio”. Il pensiero va ai soci storici del Circolo. “Anche Dante Baiocchi – osserva Tommasoli – veterano del Circolo si è tranquillizzato a fronte di questa positiva prospettiva”.

s.v.r.

 

PUBBLICITA
Notizia