Pensioni: il pagamento di luglio 2021 in contanti avviene in anticipo secondo il calendario di Poste Italiane. Due date le ha fornite la Protezione Civile.

di Teresa Maddonni

Pensioni: il pagamento di luglio 2021 arriverà in anticipo secondo il calendario di Poste Italiane.

Il calendario del pagamento delle pensioni di luglio 2021, che avviene in anticipo come ogni mese da ormai oltre un anno, verrà nel dettaglio comunicato da Poste nel corso del mese di giugno, ma le date di inizio e di fine sono state già comunicate dalla Protezione Civile con l’ordinanza n.788 del 18 maggio.

Le pensioni di luglio 2021 vengono pagate in anticipo nel mese precedente a quello di riferimento a coloro che le ritirano in contanti. Dal momento che lo stato di emergenza è stato prorogato a oggi fino al 31 luglio, lo stesso avverrà per le pensioni di agosto.

Poste al solito scaglionerà i pensionati su diverse giornate in ordine alfabetico tenendo conto dell’iniziale del cognome. Per il pagamento delle pensioni di luglio in anticipo si parte il prossimo 25 giugno.

Pensioni, in anticipo anche il pagamento di luglio 2021: il calendario

Il pagamento delle pensioni di luglio 2021 avviene in anticipo per chi ritira in contanti. La Protezione Civile ha comunicato la data di avvio dei pagamenti e quella di chiusura e anche se Poste Italiane non ha ancora reso noto il calendario ufficiale sulla base delle precedenti disposizioni questo è facilmente intuibile.

Il pagamento delle pensioni di competenza del mese di luglio 2021 è anticipato dal 25 giugno al 1° luglio 2021. Il calendario, in attesa di conferme da Poste, potrebbe essere il seguente:

  • A-B, venerdì 25 giugno;
  • C-D, sabato 26 giugno (mattina);
  • E-K, lunedì 28 giugno;
  • L–O, martedì 29 giugno;
  • P-R, mercoledì 30 giugno;
  • S-Z, giovedì 1° luglio.

Il pagamento delle pensioni del prossimo mese con accredito sul conto corrente è previsto, secondo il calendario ordinario di INPS, il 1° luglio 2021, primo giorno bancabile del mese

Pensioni: a domicilio anche il pagamento di luglio

Anche per le pensioni di luglio il pagamento può avvenire a domicilio per coloro che hanno più di 75 anni secondo la convenzione tra Poste e Arma dei carabinieri.

La convenzione vale per tutta la durata dello stato d’emergenza e prevede che le pensioni vengano consegnate a casa dai carabinieri, ma è necessario che il pensionato richieda la delega a Poste.

Come avvenuto nei mesi precedenti anche per le pensioni di luglio 2021 i pensionati con Conto BancoPosta, Libretto di Risparmio o Postepay Evolution possano richiedere gratuitamente l’accredito a Poste Italiane. La pensione in questo modo è possibile prelevarla dal Postamat, senza doversi recare allo sportello.

 

Notizie via email