Migliaia di persone attendono da tempo, almeno 700 euro di arretrati finalmente in arrivo

0
178 Numero visite

Il Decreto Agosto, tra varie risoluzioni, ha previsto un aumento delle pensioni di invalidità.

Il Governo ha equiparato le pensioni per gli invalidi civili a quelle trattate dalla Legge 448/2001. Per migliaia di persone scatta quindi il cosiddetto aumento al milione che rivalutato, ad oggi, significa 651,51 euro. Purtroppo, fino ad oggi l’aumento è stato soltanto una promessa perché l’INPS non ha ancora emanato un’apposita circolare. Migliaia di persone attendono da tempo, almeno 700 euro di arretrati finalmente in arrivo con decorrenza fine luglio.

Il DL 104/2020 ha infatti individuato nel giorno 20 luglio 2020 la data di calcolo del nuovo importo per le pensioni di invalidità. Questo significa che l’INPS dovrà riconoscere gli arretrati calcolandoli proprio dal 20 luglio scorso. Scopriamo a quanto ammonta l’incremento e chi potrà beneficiarne. Prima di procedere, vi ricordiamo un nostro approfondimento sulla Legge 104/92  e le sue tutele ed agevolazioni lavorative e fiscali.

L’incremento al milione 2020

Il Decreto Agosto interessa i titolari di pensione di inabilità assoluta, gli invalidi civili totali, le persone cieche e sordomute. Per queste categorie, il Governo ha anticipato al compimento della maggiore età l’incremento al milione normalmente previsto per gli ultrasessantenni. Ormai migliaia di persone attendono da tempo, 700 euro di arretrati finalmente in arrivo ma ancora non si sa quando.

L’incertezza regna purtroppo sovrana. L’Esecutivo ha dato decorrenza all’aumento dal 20 luglio, quindi la pensione di agosto avrebbe dovuto comprendere l’aumento. Così però non è stato nemmeno per la mensilità di settembre. Poiché gli aumenti previsti vanno dai 341 ai 364 euro, gli interessati attendono almeno 700 euro. Importi che saliranno ad oltre 1.000 se l’INPS salterà anche la mensilità di ottobre.

Ora sarà proprio l’Ente previdenziale a stabilire le tempistiche di pagamento. La Redazione di ProiezionidiBorsa informerà prontamente i Lettori riguardo le decisioni dell’INPS in merito.

Migliaia di persone attendono da tempo, almeno 700 euro di arretrati finalmente in arrivo

In attesa del via libera dell’Ente pagatore, che ricordiamo essere solo una formalità, vediamo gli aumenti previsti nel dettaglio. Il Decreto ha innalzato a 651,51 euro le pensioni per invalidi civili totali, inabili assoluti, sordomuti e ciechi civili assoluti. Gli aumenti saranno quindi pari a 341,34 euro per i ciechi di età compresa tra i 18 ed i 59 anni. Per le persone sordomute o con invalidità civile totale, l’aumento sarà pari a 364,70 euro. Gli aumenti potrebbero annullarsi in caso di cumulo di redditi.

A tal proposito ricordiamo i tetti reddituali per beneficiare dell’aumento al milione: 8.469,63 per i singoli e 14.447,42 per le persone coniugate.

 

Newsletter