Macerata. Aggredisce vicino di casa Condannato

0
29 Numero visite

Per aver aggredito un ragazzino che abitava nel suo palazzo, è stato condannato a 4 mesi di reclusione un sordo civitanovese.

Il fatto era successo il 28 agosto 2015. Tra le due famiglie non correva buon sangue da tempo. Così un giorno il disabile se l’era presa con il figlio dei vicini, un 15enne, afferrandolo per il collo, poi spingendolo a terra e infine prendendolo a calci. Il ragazzino era riuscito a rialzarsi e a citofonare alla madre, che era intervenuta.

Al pronto soccorso il 15enne aveva avuto 25 giorni di prognosi, per le conseguenze dell’aggressione. Ieri a Macerata si è chiuso il processo. Per l’accusa di lesioni, il pm Francesca D’Arienzo ha chiesto la condanna a 10 mesi per l’imputato. Alla richiesta si è associato l’avvocato Massimo Iacopini, per l’aggredito. L’avvocato difensore Roberta Bizzarri ha invece ridimensionato i fatti. Alla fine il giudice Daniela Bellesi ha inflitto all’uomo la condanna a 4 mesi con la sospensione condizionale.

 

Newsletter