Gira video mentre abusa del figliastro sordomuto, orrore al Sud

0
286 Numero visite

Orrore al Sud: si filma mentre violenta il figliastro disabile. Una storia orribile che arriva dal Sud Italia, precisamente da Lecce.

Un uomo che non destava sospetti, che addirittura che lo conosce lo definisce come un uomo di fede e rispettabile. Dietro quel personaggio tanto apparentemente perbene, c’era un vero e proprio mostro. Un uomo di 48 anni che abusava sessualmente del figliastro disabile.

Una storia davvero agghiacciante che arriva dalla provincia salentina, precisamente Monteroni di Lecce. I Carabinieri hanno arrestato un uomo colpevole di aver compiuto atti di violenza sul figliastro.

Il figliastro, sordomuto e con ritardi cognitivi, è un uomo di 30enne vittima di un vero e proprio stupro. Giovane costretto a compiere atti contrari alla sua volontà nel momento in cui la madre (e compagna dell’orco) andava via di casa.

Come scrive Notizie.it se avesse riferito qualcosa alla donna, il giovane sarebbe stato vittima anche di aggressioni fisiche.

Un quadro terrificante ma non completo: il 48enne, infatti, si riprendeva mentre abusava del figliastro e diffondeva i video sui social. L’indagine è stata avviata ad aprile quando i militari sono entrati in possesso di un dvd contenente video a luci rosse con protagonista proprio il 48enne.

Come riporta ancora Notizie.it secondo quanto è emerso, l’uomo, dopo aver instaurato un’amicizia virtuale tramite social network con una giovane del nord Italia, aveva iniziato ad inviarle dei video in cui si ritraeva in comportamenti molto discutibili.

Tra le immagini inviate al contatto della giovane, che poi è risultato essere fake, vi era anche un video in cui l’uomo si riprendeva nel praticare un atto al proprio figliastro.

Dagli approfondimenti condotti dagli inquirenti è emerso che quello ripreso nel video non è stato l’unico episodio di abuso commesso dal patrigno nei confronti del 30enne.

Nel corso delle audizioni – si legge su Notizie.it – effettuate in modalitĂ  protetta con l’ausilio di psicologi e psichiatri, il ragazzo ha rivelato una situazione agghiacciante che ormai andava avanti da diversi anni, basti pensare che alcuni episodi risalgono al 2016. L’uomo è stato arrestato e condotto alla casa circondariale di Lecce.

 

Newsletter