Paolo Pellicciari morto in un incidente stradale in via Pontina 22 febbraio 2020

0
368 Numero visite

Paolo Pellicciari è morto nella notte di sabato 22 febbraio. La fidanzata lo ho voluto ricordare con un post su Facebook, con una loro foto insieme“

Paolo Pellicciari in una foto da Facebook e l’auto incidentata (scatto di Federica Grisanti)“

Una dinamica ancora da chiarire completamente. Di certo c’è che Paolo Pellicciari è la 23esima vittima delle strade di Roma. L’uomo, 39 anni originario di Trieste ma da anni nella Capitale, è morto nella serata di sabato 22 febbraio dopo aver perso il controllo della sua Smart in un grave incidente avvenuto su via Pontina, nella zona del quartiere Laurentino, in linea d’aria a pochi passi dal centro commerciale Euroma2.

Erano circa le 21.30 quando Paolo Pellicciari ha perso il controllo della sua vettura terminando la sua corsa in viale Carlo Levi. Sul posto gli agenti della Polizia Locale del Gruppo Eur e il personale sanitario del 118 che non ha potuto potuto far altro se non constatarne il decesso.

Secondo una prima ricostruzione la Smart sarebbe andare a scontrarsi contro un pilone sulla via Pontina, per poi cadere, precipitando nella strada sottostante. Una dinamica, questa, che sarà valutata con attenzione dagli investigatori della Polizia Locale che, per ore, hanno raccolto indizi nei rilievi scientifici immediatamente dopo il sinistro. Non solo.

Sempre secondo quanto emerso, si tratterebbe di un incidente autonomo, quindi con nessun’altra auto coinvolta. Non è escluso che alla base dell’incidente ci sia l’alta velocità. Fra le ipotesi anche quella che il 39enne possa aver avuto un malore alla guida, prima del sinistro fatale. Per determinare con esattezza il tutto, saranno decisive l’autopsia e l’analisi delle immagini di video sorveglianza della zona. L’uomo, secondo quanto ricostruito, era diretto a casa, a Dragona.

Paolo Pellicciari, appassionato di boxe e tifoso della Roma, era amante anche della montagna. La sua fidanzata, dopo la tragica notizia, lo ha voluto ricordare postando una loro foto sui social. Una immagine che li ritrae insieme e una dedica: “Ti ricordo sempre vicino, amore mio“. Tanti i commenti degli amici che hanno espresso il loro cordoglio.

“Riposa in pace caro amico”, scrive Flavio. “Una settimana fa ho discusso con te. Ora mi manchi una cifra spero che lassù non farai più il capoccione. Sarai sempre nel mio cuore, Paolo riposa in pace”, è il pensiero di Giovanni. Sono solamente alcuni delle centinaia di condoglianze scritte sui social in poche ore.“

https://www.romatoday.it/



Pubblichiamo un video dove Paolo si esprime come attore insieme al nostro gruppo di amici di allora.

Non ti dimenticherò mai

Mario Parisella