Croce Rossa di Todi: «Dal sogno alla realtà»

0
672 Numero visite

Quattro nuovi traguardi raggiunti: nuova sede, un progetto regionale con l’Ente nazionale Sordi, un mezzo di trasporto per disabili e un nuovo ambulatorio mobile

9 luglio 2016

CRI_Todi_Ambulatorio_mobile

La Croce Rossa di Todi cresce e aumentano le sue attività. Nei palazzi comunali, sabato mattina, sono stati presentati quattro nuovi traguardi raggiunti. «Avevamo quattro sogni – ha esordito il presidente della Cri Todi, Emanuele Storti – che sono divenuti realtà: una nuova sede per il nostro comitato, l’avvio di un progetto regionale con l’Ente nazionale Sordi, un nuovo mezzo di trasporto per soggetti diversamente abili e un nuovo ambulatorio mobile. Grazie alla collaborazione con Comune, Regione, ‘Eventi sociali’ e Poste italiane, oggi possiamo annunciare di essere riusciti nei nostri programmi».

Lo sponsor Il valore della solidarietà e dell’inclusione «è parte integrante dell’agire quotidiano di Poste italiane nei territori e nelle comunità locali», è intervenuta la presidente di Poste italiane Luisa Todini. «Con questa donazione, che potrà concorrere a sostenere le attività di volontariato della Croce Rossa di Todi in favore delle fasce più deboli, Poste intende anche sottolineare l’attenzione ai temi del riuso a fini sociali di attrezzature e beni che, seppur dismessi dalle aziende, possono comunque costituire un supporto essenziale per le persone in stato di disagio».

CRI_Todi_Conferenza_stampaLa Regione La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, presente sabato mattina a Todi, ha ringraziato Poste italiane «per la donazione del mezzo che va ad ampliare le attività socio-assistenzali e ad integrare il sistema di Protezione Civile regionale. Da ottobre, inoltre, a Todi sarà operativa la piattaforma ‘Comun@ENS’, un sistema di comunicazione regionale che, attraverso videochat, chat, sms e fax, permetterà alle persone non udenti di mettersi in contatto con quelle udenti. Tutto ciò avverrà attraverso una centrale operativa con operatori debitamente formati alla lingua dei segni (Lis). Si tratta di un progetto unico in Italia, che vede la collaborazione tra Regione Umbria, Usl Umbria1 e il comitato regionale della Croce Rossa italiana».

Il sindaco L’attività di Croce Rossa Italiana «nel nostro territorio è preziosa», ha sottolineato il sindaco Carlo Rossini. «Avevamo preso degli impegni come amministrazione comunale per la nuova sede comunale e li abbiamo mantenuti. Grazie ad un patto di collaborazione, strumento messo a disposizione di recente dal Governo Renzi, la Croce Rossa di Todi avrà la disponibilità di alcuni locali nella zona del Crocefisso dove contiamo, nell’arco di qualche mese, di potenziare i presidi di sicurezza e Protezione Civile. La donazione di questa mattina dell’ambulatorio mobile, per la quale ringrazio la presidente di Poste italiane Luisa Todini, dimostra che la collaborazione tra tanti soggetti, Regione Umbria in testa, consente di raggiungere traguardi importanti. Su tutto va sottolineata l’attività dei volontari di Croce Rossa che, con il loro impegno quotidiano, rendono concreta ogni scelta, con entusiasmo e spirito di servizio».

CRI_Todi_Ambulatorio_mobile_interno‘Muoversi e non solo’ Durante la giornata, inoltre, i rappresentanti della società ‘Eventi sociali’ – realtà operante nel settore della disabilità -, Luca Biagiotti e Marco Burchielli, hanno illustrato il progetto ‘Muoversi e non solo’. Il progetto porterà alla donazione, a favore del comitato della Cri di Todi, di un nuovo mezzo attrezzato adibito per il trasporto di persone con disabilità. Il nuovo mezzo sarà dotato di pedana di sollevamento ed attrezzato con defibrillatore D.a.e a bordo. «Siamo molto soddisfatti – ha detto il presidente regionale della Cri Umbria, Paolo Scura – per i risultati che la Croce Rossa sta ottenendo grazie alla collaborazione costruttiva con Regione, Comune, Poste italiane e con gli amici di ‘Eventi sociali’».

Il servizio L’ambulatorio mobile, operativo da domenica, svolgerà attività di prevenzione sul territorio comunale e regionale con particolare riferimento all’ipertensione, alla glicemia e al sistema cardiocircolatorio. Il servizio, completamente gratuito, viene effettuato dai volontari formati della Cri in sinergia con i servizi sociali dei Comuni della Media Valle del Tevere. Il veicolo dispone di un lettino medico, defibrillatore a bordo, maschera per ossigeno ed uno stick per il monitoraggio glicemico.

http://www.umbriaon.it/

Newsletter