Ricordano la morte di Gesù con la Lingua dei segni

0
1.683 Numero visite

ROMA ― I testimoni di Geova sordi e sordociechi ricorderanno la morte del nostro Signore Gesù Cristo. Quest’ anno la celebrazione si terrà, in lingua dei segni, mercoledi 23 marzo 2016.

Comunicato stampa

351Per i Testimoni questo è l’avvenimento più importante dell’anno e stanno partecipando ad una campagna speciale per invitare tutti i sordi e le loro famiglie ad assistervi. A Roma la celebrazione si terrà all’Istituto Statale dei Sordi in via Nomentana 54 alle ore 19:00.

E’ possibile guardare il filmato in LIS dell’invito alla celebrazione al link:

https://www.jw.org/ise/testimoni-di-geova/commemorazione/ricordiamo-morte-gesù/

E’ inoltre possibile trovare gli altri luoghi in Italia e nel mondo dove si terrà la Commemorazione in lingua dei segni italiana e in altre lingue al seguente link:

https://www.jw.org/ise/testimoni-di-geova/commemorazione/

Lo scorso anno, tra testimoni di Geova e simpatizzanti, in tutto il mondo circa 20 milioni di persone hanno partecipato alla celebrazione.

La celebrazione avrà inizio con un canto in lis e una breve preghiera. Dopo di che un ministro di culto pronuncerà un discorso che spiegherà le ragioni per cui Geova Dio mando Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità. Come fece Gesù durante l’ultima cena, saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che i testimoni di Geova usano come simbolo rispettivamente del corpo e del sangue del Figlio di Dio.

Come avviene in tutti gli incontri dei Testimoni, l’ingresso è gratuito e non si fanno collette.

UFFICIO RELAZIONI PUBBLICHE
Pier Paolo Calandri

www.jw.org/ise

 

Newsletter