Il Rotary Club Pesaro Rossini al fianco della Nazionale Sorde di Basket

0
141 Numero visite

PESARO – Nella “Sala Rossa” del Comune di Pesaro ieri mattina il “Rotary Club Pesaro Rossini” ha presentato un service, consistente in una importante iniziativa di solidarietà legata allo sport ed ai giovani. Presentato dal Presidente del Rotary Rossini, Natascia Baiocchi, coadiuvata dall’ Assessore allo Sport Mila Della Dora, il progetto e l’aiuto del sodalizio riguarda la “Nazionale sorde di Basket”, una squadra speciale che il Rotary Rossini ha già sostenuto in occasione dei Mondiali Under 21 disputati a Washington la scorsa estate, dove la Nazionale “pesarese” ha conquistato un prestigioso bronzo. Al progetto di sostegno presentato oggi è stata coinvolta un’altra manifestazione sportiva, “vicina” al Rotary Rossini: la “Coppa Faro”, la corsa in salita riservata alle auto storiche che il week end dello scorso 12/14 ottobre ha riportato i “motori” nella nostra città

Un connubio fra due discipline sportive senz’altro diverse ma unite dalla passione vera, voluto con entusiasmo dall’ ideatore della Coppa Faro, Alessandro Rinolfi, membro del Rotary Rossini, appoggiato dalla Intercontact, la società che ha curato la parte amministrativa della Coppa Faro e dalla “P&G Racing” organizzatrice della gara. Tornando alla Nazionale sorde di Basket, non poteva nascere che a Pesaro, una delle patrie di questo sport, tanto che le atlete indossano i colori bianco-rossi simbolo sportivo della nostra città. Un sogno diventato realtà nel 2010, grazie a un’idea ed alla determinazione delle giornaliste Beatrice Terenzi ed Elisabetta Ferri, che appassionate di basket allenandosi in una palestra con delle amiche non udenti, hanno deciso di dare vita a questa “singolare” squadra, che ora vanta anche un vivaio giovanile, a dimostrazione del consenso dell’iniziativa ottenuto in tutta Italia. In soli otto anni in un crescendo “rossiniano” la Nazionale allenata da Sara Braida, ha ottenuto prestigiosi risultati nelle più importanti manifestazioni e campionati a livello internazionale, sia con la squadra maggiore sia con le giovani della Under 21. Uno score di risultati che hanno portato nella “bacheca” un importante numero di medaglie e trofei, destinato senz’altro a salire e dei quali per motivi di spazio ne ci citiamo alcuni: tre medaglie di bronzo, di cui una conquistata alle Olimpiadi riservate ai sordi in Turchia nel 2017, prestigiose anche le vittorie nei Tornei Internazionali di Montpellier e Londra, l’argento di Pesaro 2013, e come detto tanti altri titoli che fanno della Nazionale sorde di Basket un fiore all’occhiello di Pesaro e della tradizione cestistica della nostra città.

“Un entusiasmo quello delle cestiste che ha coinvolto anche il Rotary Rossini, come ha sottolineato il Presidente Natascia Baiocchi – un progetto di sostegno fa parte dell’azione di promozione “rotariana” a favore dei giovani- aggiungendo come lo sport al pari della musica sono due arti che rappresentano un privilegiato strumento di aggregazione e relazioni umane fra giovani, ma anche per gli adulti.  Tutti uniti nell’abbattere la barriera e nel non fermarsi a riconoscere la diversità come una condizione dovuta alla disabilità, a una questione di razza o appartenenza ad una religione. –  Il Presidente ha concluso con l’auspicio che nel tempo altre associazioni si uniscano al Rotary Rossini per dare un ulteriore ed importante sostegno atto ha valorizzare l’impegno di queste atlete. Con l’occasione è stata consegnata dall’ Assessore Della Dora anche la maglietta “griffata” Rotary Rossini, che le ragazze della Nazionale indosseranno nella fase di riscaldamento già dal prossimo impegno della “lEuro Cup” in programma dal 23 al 24 novembre a Verona Villafranca.

http://www.pu24.it/

Notizie via email