Poste, a Vicenza il primo sportello d’Italia per i sordi

0
858 Numero visite
Pubblicità

Il primo sportello postale d’Italia per le persone sorde è vicentino. Presentata ieri nell’ufficio “Vicenza 4” di via Guido Rossa, a Bertesinella, la sperimentazione che prevede l’utilizzo di personale in grado di esprimersi con la Lis, lingua italiana dei segni. Merito di una dipendente, Antonella Manfrin, che ha messo a disposizione la sua esperienza e la sua storia per offrire un servizio di inclusione.

Pubblicità
Antonella Manfrin comunica utilizzando la lingua dei segni con un utente dello sportello postale

«Non si può mentire – afferma la donna – quando si parla la Lis: tutti ti fissano negli occhi e specie i più giovani hanno imparato a leggere il labiale». Soddisfatti anche i vertici di Poste. «Vogliamo che questa esperienza faccia da apripista per tutta Italia – spiega Pietro La Bruna responsabile Nord Est del mercato privati di Poste Italiane -.

È un segnale importante per dimostrare che i dipendenti sono una risorsa fondamentale».

K.Z.
Pubblicità