Interpreti per cittadini non udenti. Il Comune prepara il bando

0
1.493 Numero visite

L’esecutivo ha varato un progetto che prevede l’inserimento di interpreti per cittadini non udenti presso l’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico

“Sono particolarmente felice di questo traguardo che dà seguito ad un percorso inclusivo che l’Amministrazione ha portato avanti con vari provvedimenti sin dal suo insediamento – dice il sindaco Marco Alessandrini – Un cammino che a dicembre ha avuto nell’adesione alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità un importante accelerazione.

Intro_Spiaggia (Pescara)Una delle nostre prime azioni è stata l’istituzione del Tavolo contro l’abbattimento delle barriere architettoniche fisiche, quelle materiali, credo che un interprete a disposizione di una persona non udente rappresenti la vittoria contro un altro tipo di barriera, affinché possiamo davvero dare servizi a tutta la cittadinanza. L’invito è a rispondere al bando e ad alimentare la collaborazione a cui darà vita”.

“Un impegno che riconferma e allarga l’azione dell’Amministrazione verso la costruzione di una città veramente inclusiva e al passo con altre realtà europee – sottolinea l’assessore a URP e Partecipazione Laura Di Pietro – Dunque lunedì sarà pronto e pubblicato il bando per avere un interprete della lingua LIS a disposizione della cittadinanza, le associazioni e tutti gli interessati avranno 15 giorni di tempo per partecipare. E’ la prima volta che la città apre alle associazioni la richiesta di una sinergia essenziale per integrare i cittadini non udenti e ne condivide il cammino. Lo facciamo perché da contatti intercorsi tra l’Assessorato all’URP e le associazioni presenti sul territorio di Pescara, è emersa la necessità di supportare chi si trova in queste condizioni nell’accesso ai servizi comunali, che spesso risulta   difficile a causa delle problematiche di comunicazione con il personale degli Uffici. Una scelta che abbiamo condiviso con chi si occupa ogni giorno di colmare questo vuoto, affinché si potesse arrivare al bando al più presto e a una partecipazione allargata il più possibile, dando spazio a una collaborazione con l’Amministrazione finalizzata a concretizzare tale traguardo.

A fronte del bando avvieremo un servizio di interpretariato “per non udenti” presso gli uffici comunali, che sarà gestito dal Servizio Unificato per il Cittadino – URP, avvalendosi della collaborazione delle associazioni di “non udenti” che manifesteranno la propria disponibilità a convenzionarsi con il Comune di Pescara per effettuare tale attività in forma gratuita sia per il cittadino che per l’Ente.

La città avrà così a disposizione uno o più interpreti della Lingua dei Segni (LIS) che, su appuntamento, possano accompagnare i richiedenti presso i servizi comunali, al fine di facilitare la comprensione delle informazioni necessarie per accedere ai servizi richiesti”.

LA NOTA DEL M5S

Il m5s accoglie con soddisfazione la notizia che il Comune pubblicherà un bando per avere un interprete della lingua LIS a disposizione della cittadinanza.

Siamo soddisfatti che la Giunta abbia recepito la nostra proposta e che l’accelerazione su questo percorso sia avvenuta, come confermato dal Sindaco stesso, proprio in seguito al consiglio comunale straordinario sulla disabilità dello scorso dicembre, in cui venne approvato all’unanimità un ordine del giorno presentato dal M5s e finalizzato a garantire la presenza di un interprete della lingua dei segni collegato con l’Ufficio Relazioni con il Pubblico.
Assicurare a tutti i cittadini la fruibilità dei servizi del Comune,  rendendo effettivo l’esercizio dei diritti e delle libertà costituzionali, è un primo passo per abbattere le barriere invisibili che troppo spesso isolano i cittadini con disabilità. Continueremo a percorrere questa strada affinché il Comune sia vissuto  sempre più come luogo di inclusione per tutti i pescaresi.
Newsletter