Regione assegna contributi per 260 mila euro agli Enti storici invalidi e disabili

0
1.035 Numero visite

La Regione Veneto ha confermato i finanziamenti promessi agli enti e associazioni che svolgono attività istituzionali a favore di mutilati, invalidi e disabili.

Comunicato stampa N° 8 del 04/01/2016

(AVN) Venezia, 4 gennaio 2016
Venezia lancia la sfida a Milano in vista dell’Expo

Con la delibera approvata nell’ultima seduta del 2015, la Giunta regionale, su proposta dell’assessore al sociale Manuela Lanzarin, ha assegnato 260 mila euro agli enti della cosiddetta tabella B. Si tratta di sette organizzazioni: l’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili, che riceverà un contributo di 14.444 euro, l’Associazione mutilati e invalidi del lavoro (19.259 euro), l’associazione vittime civili di guerra (9.630 euro), il centro internazionale del libro parlato ‘Adriano Sernagiotto’ (28.888 euro), l’Ente nazionale sordomuti (86.667 euro), l’Unione italiana ciechi (91.482 euro) e l’Unione nazionale mutilati per servizio (9.630 euro).

“Gli enti destinatari del contributo – spiega l’assessore Lanzarin – svolgono attività istituzionali a favore degli iscritti e della comunità, oltre ad una capillare e diversificata attività di sensibilizzazione, informazione e prevenzione. Abbiamo deciso di mantenere il finanziamento previsto lo scorso anno per tutti gli enti elencati a conferma delle attività svolte e dei servizi offerti, tenendo inoltre conto dell’ampliata sfera di attività”. Una quota della contribuzione destinata all’Unione Italiana Ciechi, pari al 20 per cento, andrà a finanziare le attività della scuola per cani guida di Selvazzano.

http://www.regione.veneto.it/

Newsletter