Trovati batteri negli inchiostri per tatuaggi e trucco permanente

0
79 Numero visite
Foto: Pixabay - Tatuaggio, tatuatore (Pixabay)

Una squadra di scienziati ha scoperto che circa il 35% degli inchiostri per tatuaggi o per trucco permanente venduti negli Stati Uniti può essere fonte di infezioni

Individuati batteri anaerobi e aerobi negli inchiostri commerciali per tatuaggi e trucco permanente. I risultati, riportati su Applied and Environmental Microbiology, una rivista dell’American Society for Microbiology, dimostrano che gli inchiostri potrebbero essere una fonte di infezioni umane

Il nuovo studio è il primo a indagare la presenza di batteri anaerobi negli inchiostri per tatuaggi commerciali. “I nostri risultati rivelano che gli inchiostri per tatuaggi non aperti e sigillati possono ospitare batteri anaerobici, noti per prosperare in ambienti a bassa ossigenazione come lo strato dermico della pelle, insieme a batteri aerobici”, ha dichiarato Seong-Jae (Peter) Kim, microbiologo presso la Division of Microbiology, National Center for Toxicological Research, U.S. Food and Drug Administration, Jefferson, Ark e autore corrispondente. “Questo suggerisce che gli inchiostri per tatuaggi contaminati potrebbero essere una fonte di infezione da entrambi i tipi di batteri” ha continuato Kim.

di Redazione AGI

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹