La frana in Papua Nuova Guinea provoca circa 670 morti

Funzionario dell'Onu, circa 150 case sepolte

0
73 Numero visite
ANSA/EPA

Circa 670 persone sono morte dopo che una massiccia frana ha raso al suolo un villaggio in Papua Nuova Guinea

Lo ha detto all’agenzia Afp un funzionario delle Nazioni Unite. “Ci sono circa 150 case sepolte, e si stima che 670 persone siano morte”, ha detto Serhan Aktoprak, un funzionario dell’agenzia Onu per l’immigrazione con sede a Port Moresby.

Redazione ANSA

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹