Bolzano, si fa prestare il cellulare dalla zia e le svuota il conto corrente

0
81 Numero visite

Il ragazzo possedeva le credenziali per accedere all’homebanking della donna e dopo “essersi inviato” il bonifico cancellava gli sms di ricevuta dal cellulare della zia per non lasciare tracce

Utilizzando il cellulare della zia, si inviava soldi attraverso bonifici utilizzando l’app di home banking che la donna aveva sul proprio smartphone. A Salorno, in provincia di Bolzano, i carabinieri hanno denunciato all’autorità giudiziaria un 23enne con l’accusa di accesso abusivo a sistema informatico e furto. Le indagini sono nate in seguito alla denuncia della donna che aveva notato una sottrazione di circa 3mila euro dal proprio corrente bancario attraverso 5 diversi bonifici effettuati verso un altro conto corrente.

La donna, dando piena fiducia al nipote, gli prestava spesso e volentieri il suo cellulare, totalmente ignara del fatto che il nipote le stava lentamente svuotando il conto corrente, in quanto a conoscenza anche delle credenziali per accedere ai servizi bancari. Il nipote dopo “essersi inviato” il bonifico si preoccupava poi di cancellare gli sms di ricevuta dal cellulare della zia in modo da non lasciare tracce. Gli inquirenti hanno quindi alcuni testimoni vicini alla famiglia, che hanno confermato che il ragazzo aveva in uso il telefono proprio in concomitanza dell’ultimo bonifico. Visti gli indizi di colpevolezza, il giovane, che aveva già alcuni precedenti è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Bolzano.

Redazione Tgcom24.Mediaset

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹