Si fingono sordi davanti al supermercato per chiedere spiccioli gli anziani

E' successo davanti l'Eurospin di Cascina nella tarda mattinata di giovedì. La storia inventata riguardava un contributo per i bambini indigenti

0
29 Numero visite
I Carabinieri di Cascina (foto archivio)
PUBBLICITA

Chiedevano soldi per la realizzazione di un centro nazionale per l’assistenza ai bambini indigenti, da sordi. Ma non era vero niente. Un 28enne rumeno e una 30enne moldava, senza fissa dimora, sono così stati denunciati ieri, 29 settembre, per truffa in concorso.

PUBBLICITA

E’ successo a Cascina, presso il supermercato Eurospin. Alcuni clienti, insospettiti dalla pratica in corso, hanno segnalato la situazione ai Carabinieri, che sono intervenuti per gli accertamenti del caso. I due avrebbero, dalla mattina, chiesto piccole offerte in particolare alle persone anziane, solitamente più sensibili nelle donazioni. I militari sono arrivati sul posto intorno alle 13.30. Alla loro vista, i questuanti hanno cercato di allontanarsi, ma sono stati raggiunti.

Al momento del controllo i due sono stati trovati con del denaro frutto delle richieste. Sono stati condotti presso la Stazione Carabinieri di Cascina per gli atti di rito. Secondo gli inquirenti la pratica di sostare davanti luoghi come i supermercati, perpetrando la truffa, potrebbe essere stata già stata sfruttata in passato. L’invito quindi è quello di segnalare eventuali altri episodi, e in generale di tenere sempre alta la guardia circa questo genere di fenomeni.

 

Notizia