Pubblicità

Maltrattamenti sul figlio di 9 anni, condannata la madre accusata del reato di maltrattamenti avvenuti tra il 2012 ed il 2016

di Mario Esposito

Pubblicità

È stata condannata una madre di Angri per presunti maltrattamenti sul figlio di 9 anni anni. Il bambino – secondo l’accusa – sarebbe stato sottoposto a violenze di natura fisica e piscologiche per almeno cinque anni a partire dal 2012 come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Angri, madre condannata per maltrattamenti sul figlio 

La donna, una 43enne di Nocera Inferiore, è stata riconosciuta colpevole del reato di maltrattamenti

Nei suoi confronti la condanna è stata di 2 anni e 6 mesi di reclusione per i fatti avvenuti ad Angri. Il figlio aveva 9 anni quando la donna si era separata da un uomo e – stando alle accuse – la madre avrebbe maltrattato svariate volte i il bambino che viveva con lei. Tra le accuse, quella di incolpare il bambino di non sentire: “Sei sordo e sei scemo” avrebbe detto la donna prima di colpire il figlio.

Il nome

Avrebbe inoltre ignorato la volontà del figlio di chiamarlo con suo primo nome, usando il secondo. Il bambino, vittima anche di presunta violenza psicologica per “demonizzare la figura dell’altro genitore”, in una occasione sarebbe anche stato sputato e colpito al volto dalla madre.

 

Pubblicità