Albero di Natale allestito dal museo sovrasta un vivacissimo presepe napoletano del XVIII secolo, donato da Loretta Hines Howard

Complici anche – come da classico luogo comune – la pizza e il caffè, la presenza napoletana a New York è fortissima, da almeno un secolo a questa parte. Forse anche guardando a questi stimoli, che ormai compongono le radici identitarie dei newyorkesi, il Metropolitan Museum ha deciso quest’anno di offrire ai suoi visitatori, anche virtuali, un Albero di Natale che guarda proprio a Napoli. L’abete rosso di sei metri, magnificamente illuminato, sovrasta quindi un vivacissimo presepe napoletano del XVIII secolo. All’estremità orientale della Carroll and Milton Petrie European Sculpture Court.

La maggior parte delle decorazioni sull’albero di Natale del Met proviene da una collezione di figure napoletane del XVIII secolo raccolta da Loretta Hines Howard negli anni ’20. Per oltre 30 anni la Howard ha lavorato con l’artista Enrique Espinoza per adornare l’albero e creare il presepe attorno alla sua base. I due hanno anche creato alberi di Natale per la Casa Bianca. I presepi sono popolari nel mondo latino, ma è raro incontrarne a New York City, che è in maggioranza protestante inglese.

https://www.metmuseum.org

 

Newsletter