Pesaro, l’assessore-poliziotto bracca le due truffatrici false sorde e le costringe alla fuga

0
44 Numero visite

PESARO – L’assessore è in centro per partecipare alla seduta pomeridiana del consiglio comunale ma nel frattempo sgama due false sorde che chiedono soldi ai passanti, fa in tempo ad avvertire la polizia municipale e a tallonarle per cercare di bloccarle. E’ successo ieri pomeriggio poco prima delle 17. Protagonista l’assessore all’Opratività Enzo Belloni più che mai compreso nel suo ruolo.

Senigallia, i finti sordomuti parlano tra di loro: è caccia ai truffatori

Il sordo vero smaschera la truffatrice che chiedeva offerte per i non udenti

L’amministratore si stava recando in Comune dove a breve sarebbe iniziata la seduta consiliare quando, passando nei pressi di via Castelfidardo, la sua attenzione si è indirizzata su due giovani donne che stavano fermando dei passanti chiedendo loro dei soldi per una fantomatica associazione che aiuta le persone con disabilità: nella fattispecie i sordi. E loro stesse con biglietti e gesti spiegavano che erano sorde. Tra l’altro, a detta dell’assessore, le richieste di denaro avvenivano con modi piuttosto pressanti e invadenti. Per questo, non visto, ha iniziato a tenerle d’occhio, finchè non si è reso conto che le due ci sentivano benissimo e che era tutto un bluff per carpire la buona fede dei passanti. A questo punto non ci ha pensato due volte: ha telefonato alla polizia locale chiedendo di inviare una pattuglia nella zona del centro storico attorno a piazzale Innocenti. E si è messo a seguirle nei loro spostamenti tallonandole per cercare di fermarle. Di più: mentre le controllava e chiamava la polizia, ha postato il video in diretta sulla sua pagina social. Belloni ha pedinato le due – che forse avevano fiutato qualcosa – fino a piazzale Innocenti quando in tutta fretta sono salite su un’auto che è partita a gran velocità imboccando la statale 16 diretta verso sud.

https://www.corriereadriatico.it/

Newsletter