Savona, artigiano si uccide dandosi fuoco

0
1.153 Numero visite

E’ accaduto nel piazzale di una trattoria. Inutili i soccorsi: l’uomo è morto in pochi istanti. L’imprenditore si era rivolto anche a Beppe Grillo per chiedere aiuto

C_2_articolo_1095577_imageppUn uomo di 47 anni è morto dandosi fuoco nel piazzale di una trattoria sull’Aurelia a Vado Ligure (Savona). Inutile il tentativo di intervenire dei vigili del fuoco e del 118. Le ustioni hanno provocato la morte in pochi istanti. Accanto al cadavere è stata trovata la tanica di benzina. Il 47enne aveva chiesto aiuto a Beppe Grillo per risolvere i i suoi problemi di salute ed economici.

Mauro Sari era un artigiano edile della zona. Secondo quanto finora accertato dai carabinieri e dalla polizia municipale, l’uomo si sarebbe tolto la vita per problemi di salute anche se si indaga sulla possibilità che il gesto possa essere stato dettato da altre motivazioni. Il cadavere è stato trasferito all’obitorio del cimitero di Vado Ligure a disposizione della Procura.

Si rivolse a Grillo che parlò di lui
 – L’imprenditore 47enne aveva chiesto aiuto a Beppe Grillo per risolvere non solo i suoi problemi di salute, ma anche problemi economici. Il giorno dopo la vittoria elettorale del comico genovese, l’uomo andò fin sotto casa di Grillo per incontrarlo e davanti alle telecamere dei reporter raccontò il periodo difficile che stava attraversando. Grillo ha parlato di lui in un comizio citando un imprenditore colpito dalla crisi.
Newsletter