Ho un alunno autistico e voglio essere capace di aiutarlo

Sul sito “AutLab: Laboratorio per menti speciali” è disponibile il corso gratuito di formazione per tutti i docenti delle scuole primarie riconosciuto dal Ministero dell'Istruzione. L'obiettivo? Facilitare l’interazione e l’inclusione sociale a scuola dei bambini con autismo

0
8 Numero visite
PUBBLICITA

Redazione Vita.it

PUBBLICITA

Una scuola più inclusiva per i bambini con sindrome dello spettro autistico è possibile. È questo infatti l’obiettivo di AutLab (www.autlab.it), il progetto nato per facilitare l’interazione e l’inclusione sociale a scuola dei bambini con autismo, attraverso la formazione e il coinvolgimento di tutti gli insegnanti non specializzati delle scuole primarie.

Sul sito “AutLab: Laboratorio per menti speciali” è disponobile il corso gratuito di formazione per tutti i docenti delle scuole primarie riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, affinché possano sviluppare percorsi educativi, scolastici ed extrascolastici, per fare in modo che anche i bambini con autismo possano partecipare con successo all’interazione sociale scolastica e apprendere attraverso uno scambio per loro chiaro, motivante e dotato di significato.

Una maggiore inclusione dei bambini con bisogni speciali costituisce anche un beneficio per tutta la classe, che viene educata al rispetto dell’alterità. Inoltre gli insegnanti adeguatamente formati potranno creare un’alleanza virtuosa con le famiglie. Grazie al corso di formazione AutLab ora tutti i docenti possono acquisire strumenti e competenze per la gestione delle dinamiche dell’autismo, oltre ad apprendere a valorizzare e potenziare le capacità, le risorse e i punti di forza degli alunni autistici che vengono riconosciuti non più come bambini che funzionano “meno”, ma diversamente (neurodiversità).

Il corso nasce da un’idea di Roberta Salvaderi, mamma di Giulia, una bambina con autismo, e realizzato da La Fabbrica (www.lafabbrica.net) con la consulenza scientifica di Fondazione Renato Piatti Onlus.

Per maggiori dettagli sul corso di formazione cliccare qui

Il programma

MODULO 1 – IL MONDO PERCEPITO DA UN BAMBINO AUTISTICO
Inquadramento generale sui disturbi dello spettro autistico e focus sugli studi di neuroscienza per osservare e attribuire significato ai comportamenti problematici dei bambini.

MODULO 2 – IL PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO
Esempi di progettazione specifica educativo-didattica e indicazioni di stesura e utilizzo del PEI.

MODULO 3 – LA COMUNICAZIONE CON LE FAMIGLIE
Le attenzioni e le modalità di comunicazione con le famiglie.

MODULO 4 – STRATEGIE DI INSEGNAMENTO INCLUSIVE E SETTING DEL CONTESTO
Ipotesi di casi e loro risoluzioni pratiche, per supportare l’insegnante nello strutturare l’ambiente, le tempistiche e le attività e nel trovare strategie per diminuire l’ansia e favorire il dialogo in classe.

MODULO 5 – STRATEGIE DI COMUNICAZIONE VISIVA SECONDO L’APPROCCIO CAA
Sono indicate nei soggetti caratterizzati da difficoltà nell’area della comunicazione e dell’interazione sociale o con deficit nell’area linguistica.

MODULO 6 – LAVORARE CON LA CLASSE
Suggerimenti di strumenti e attività che favoriscono, in classe, apprendimento, inclusione, crescita di abilità dei bambini con autismo, secondo criteri orientati al progetto di vita e sulla base delle aree di sviluppo del PEI.

 

Notizia