Oscar 2023, sul tappeto rosso quest’anno anche un interprete per la lingua dei segni per maggiore inclusività

Durante il tappeto rosso dei prossimi Premi Oscar sarà presente anche un interprete della lingua dei segni, per avere maggiore inclusività nel corso della cerimonia.

0
46 Numero visite
PUBBLICITA

di Maria Castaldo

PUBBLICITA

La notte degli Oscar 2023 diventa più inclusiva che mai e per la prima volta nella sua storia sul tappeto rosso sarà presente un interprete della lingua dei segni (American Sign Language per la precisione). Sarà, inoltre, possibile, per chi guarderà la cerimonia da casa, leggere l’audio descrizione e ogni area del preshow sarà accessibile a tutti, così come lo sono stati i Grammy quest’anno.

Gli Oscar 2023 saranno più inclusivi che mai

A rivelare le nuove misure adottate è stata Janelle English, vicepresidente esecutivo della sezione inclusione dell’Academy al The Hollywood Reporter:

Ho avuto il privilegio di unirmi al team in occasione dei Grammy quest’anno. Ho avuto modo di vedere quanto incredibilmente sia stato avere membri della comunità non udente, così come interpreti della lingua dei segni poter dialogare direttamente con i talent e ricordare loro dell’importanza del pubblico non udente. Così ho iniziato a discutere con il nostro mentre organizzavamo gli Oscar di quest’anno – ancora più importanti dopo la vittoria di CODA l’anno scorso. E per noi aveva senso ricordare alla comunity cinematografica che sì, i suoi fans sono lì fuori e alcuni sono non udenti o hanno disabilità. E sì, meritano di essere coinvolti.

Tra le nuove misure per garantire una maggior inclusività sono state aggiunti interpreti del linguaggio dei segni americano sul red carpet, in modo tale da poter permettere alla comunità non udente di seguire l’evento e far dialogare attori e reporter con i fan non udenti. Una guida d’accesso al red carpet sarà distribuita a tutta la stampa, in modo da permettere a ogni giornalista di avere una copertura totale del preshow e della cerimonia vera e propria, come ha dichiarato English:

L’altra ragione per cui abbiamo distribuito questa guida a coloro che lavorano con la stampa è perché vogliamo offrire quante più informazioni possibili su come rendere lo show il più inclusivo possibile, dalle didascalie e descrizioni che possono essere usate durante un’intervista, in aggiunta a come porre una determinata domanda.

Le nuove misure saranno pubblicizzate sui canali social degli Oscar e l’Academy ha ingaggiato diversi influencer per aiutarli a diffondere meglio il messaggio di inclusività della cerimonia.

 

Notizia