Lo Stato dell’Unione europea deve essere accessibile

0
23 Numero visite
EP Plenary session - State of the European Union debate
PUBBLICITA

Un dibattito così importante non dovrebbe escludere milioni di cittadini.

Redazione EDF

PUBBLICITA

Chiediamo alle istituzioni dell’UE di garantire che le misure di accessibilità siano in atto durante il discorso “Lo stato dell’Unione europea” del 14 settembre, in modo che tutte le persone con disabilità possano seguire le discussioni su un piano di parità con gli altri cittadini dell’UE.

Il Presidente della Commissione Europea terrà questo discorso annuale al Parlamento Europeo a Strasburgo. Lo “Stato dell’Unione europea” presenterà le priorità dell’UE per il prossimo anno. La Commissione Europea lo pubblicizza come “Un momento molto importante per il futuro della nostra Unione!”

E le persone con disabilità?
Le persone non udenti, con problemi di udito e le persone con disabilità intellettiva non potranno seguire il dibattito a causa della sua mancanza di accessibilità.

Il discorso annuale iniziato nel 2010 rimane in gran parte inaccessibile nonostante gli appelli dei membri del Parlamento europeo, compreso il suo intergruppo sulla disabilità. È contrario alla pratica corrente in molti indirizzi, come quello del presidente francese, del “Discorso sullo stato dell’Unione” degli Stati Uniti e in molti altri paesi dell’UE.

Un tale evento fondamentale dovrebbe essere disponibile per tutti noi, indipendentemente dalle disabilità. È per questo che ad agosto abbiamo inviato una lettera chiedendo informazioni sulle misure di accessibilità. Siamo molto preoccupati per la mancata risposta a questa lettera, inviata ai Presidenti della Commissione Europea (che consegnerà l’indirizzo) e al Presidente del Parlamento Europeo (che ospiterà l’indirizzo).

Nella lettera abbiamo chiesto:

Interpretazione in tempo reale nella lingua dei segni internazionale;
Sottotitoli dal vivo generati dall’uomo;
Un riassunto “facile da leggere” del discorso.
Abbiamo anche riconosciuto l’utilità della versione testuale del discorso che viene fornita ogni anno.

Nella lettera, Yannis Vardakastanis, presidente dell’EDF, ha affermato: “Lo stato dell’Unione europea è un indirizzo cruciale per garantire che i cittadini europei siano informati sulle priorità e sui piani dell’Unione europea”. Ha proseguito: “Vi chiediamo di garantire l’accessibilità dei dibattiti”.

Chiediamo alle istituzioni dell’UE di adempiere ai loro obblighi in merito alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e di garantire che questo indirizzo storico sia accessibile a tutti.

Leggi la lettera Read the letter. 

Photo credits: Daina LE LARDIC/
European Union 2021 – Source: EP

 

 

Notizia