Spagna. Il “rap missionario” di una scuola rurale di Avila vince l’ottava edizione del concorso per piccoli missionari

0
20 Numero visite

Madrid (Agenzia Fides) – Una scuola rurale di Ávila ha vinto il concorso della Pontificia Opera dell’Infanzia Missionaria (POSI) con un video rapper.

Per l’ottavo anno consecutivo, la POSI della Spagna ha organizzato un concorso nazionale con l’obiettivo di far lavorare i bambini, con la creatività che li caratterizza, su alcuni aspetti della vita missionaria. In questa occasione, il concorso consisteva nella realizzazione di brevi video, in cui i più piccoli dovevano illustrare il motto dell’Infanzia Missionaria di quest’anno “Con Gesù a Nazareth, siamo una famiglia!”.

Con un rap missionario sulla famiglia, “Il rap della famiglia”, ha vinto un gruppo di bambini che frequentano dal 4° al 6° anno della Primaria della scuola rurale di Mingorría-Velayos (Avila). Nella categoria dei più piccoli il vincitore è della diocesi di Madrid. I vincitori delle due categorie riceveranno un tablet, il secondo e il terzo classificato un altoparlante bluetooth.

Nella nota inviata a Fides dalle Pontificie Opere Missionarie della Spagna, si racconta che quando l’insegnante di religione ha chiesto ai bambini della scuola rurale di Mingorría-Velayos di partecipare al concorso dell’Infanzia Missionaria, si sono subito messi al lavoro, con grande coinvolgimento degli insegnanti. Ispirati dal rap “Cadena de Bondades” del Mese Missionario Straordinario, volevano dimostrare con un rap che la famiglia è la cosa più importante che possiamo avere, tanto che Dio stesso ne voleva una.

Composto ed eseguito dai bambini, è sottotitolato per essere accessibile anche ai non udenti. Oltre che a lavorare in gruppo, i ragazzi hanno imparato “soprattutto che tutti i bambini hanno diritto a una famiglia”.

Il concorso della categoria dei più piccoli, completamente anonimo, ha visto come vincitore lo stesso bambino che aveva vinto l’anno scorso, della diocesi di Madrid.

Ha vinto con un video in cui, attraverso i suoi disegni, mostra la sua famiglia e come Gesù è presente in essa. Rodrigo, 6 anni, è stato molto felice di aver vinto di nuovo, e ha detto di essersi divertito molto a fare questo video con suo padre: “ho imparato che Gesù è nella mia famiglia”.(SL) (Agenzia Fides 02/03/2021)

Newsletter